Alla ricerca del pittoresco contemporaneo

ciclo di conferenze

pubblicato il:

Parigi, dicembre - gennaio 2007

 

All'Ecole nationale Supérieure de Paris-La-Villette  un ciclo di conferenze con interventi di importanti nomi dell'architettura contemporanea fra i quali Boeri, gruppo Stalker, Abalos...

 

  • 10 gennaio 2007, ore 18.30
    A propos des GOTs (Grands Object Technologiques)
    Antoine Picon - Architecte, historien - Etats Unis
    Marc Mimram - Architecte-Ingénieur - France

 

  • 19 gennaio 2007, ore 18.30
    ArPENTage: sensations dans la ville
    David Howes Anthropologue  - Canada
    Francesco Careri - Architecte, Stalker/Osservatorionomado - Italie

    Lorenzo Romito - Architecte, Stalker/Osservatorionomado - Italie

  • 24 gennaio 2007, ore 18.30
    MéTISSages: diffusion, emprunts, appropriations
    John Macarthur - Architecte historien - Australie
    Iñaki Abalos Architecte - Espagne  

 

Ridotta unicamente alla sua dimensione estetica, intesa con una connotazione negativa (in modo particolare in Francia), la nozione di Pittoresco sembra oggi desueta, a tratti ridicola, per qualificare la costruzione del mondo moderno e contemporaneo. La nostra ipotesi consiste nel sostenere che il pittoresco ne sarebbe, al contrario, uno dei fondamenti. Anche dopo la metamorfosi, dovuta in particolare alla tecnica e alle nuove tecnologie, gli strumenti che usa e gli effetti che cerca sono tuttora operativi. Si sono generalizzati e maggiormente estesi fino alla interpenetrazione sempre più profonda, contraddittoria e conflittuale, tra le culture di un mondo diventato globale, cantiere permanente di decostruzione/costruzione costantemente riprodotto e messo in scena da e nella sfera dei media.

 

Secondo quale modello e quali modalità avviene "la produzione dello spazio"? Quali sono le modalità in cui il pittoresco contemporaneo interviene sul divenire delle città e sul meccanismo di degrado/riqualificazione delle zone industriali? Quali sono le mode e le modalità di fabbricazione delle immagini, delle materie e delle maschere?

 

Sviluppando e sviscerando questi ed altri quesiti, la nostra ambizione è quella di testare la pertinenza della nostra ipotesi, di comprendere le ragioni dell'efficacia del pittoresco contemporaneo –che possono ugualmente rivelarsi quelle della sua svalutazione-, insomma di meglio discernere la sua legittimità originaria, le sue metamorfosi (storiche) e i suoi limiti (strutturali).

 

LUOGO: Ecole nationale Supérieure de Paris-La-Villette Auditorium 004 144 avenue de Flandre 75019 Paris

CONTATTO: Philippe Nys philippe.nys@laposte.net


Locandina (formato PDF)

Manifesto (formato PDF)