iMetropolis

cortometraggio/video-installazione

All'interno dello stand Brian Dales, progettato da Archidue Studio, viene presentata l'opera del regista Alessio Spinelli.

Firenze, 10 - 13 gennaio 2007

mostre e convegni

Firenze, 10 - 13 gennaio 2007

nell'ambito della 71 edizione di Pitti Uomo, il giovane artista-regista Alessio Spinelli presenta l'opera iMETROPOLIS, nello spazio curato da Archidue Studio (architetti Chiara Visentin e Francesco Bortolini).

 

"iMETROPOLIS" video installazione del regista Alessio Spinelli

Il cortometraggio, una vera e propria video installazione, è realizzato sulla successione/connessione di 3 video che raccontano la temporalità di una giornata trascorsa in tre vitali capitali europee, modernissime e nello stesso tempo dal glorioso passato: Berlino, Praga, Vienna.

La gente, i luoghi, le connessioni umane si fondono in un gioco di movimenti, apparizioni e sparizioni della collezione Brian Dales.

La città è una metropoli contemporanea in movimento, una città che vive di giorno e di notte, una turbinosa "città che sale".

iMetropolis è la grande città extra reale. Una reale città visiva composta da città diverse. Diversa dalla Metropolis di Friz Lang del 1926: là vi era la città del futuro, una città che non esisteva allora e che non esiste ora, iMetropolis è l'unica città di oggi, fatta di tante città, un collage di multiformi cityscapes, l'insieme di tante persone che vivono e l'alimentano.

 

Il regista: Alessio Spinelli è nato a Prato nel 1971. Attualmente vive a Praga. Formatosi all'Accademia di Belle Arti di Firenze, ha iniziato la sua carriera nella scenografia teatrale e cinematografica, prima a Firenze e poi a Roma, per proseguire come aiuto-regista e regista, assistendo grandi registi tra i quali Tornatore, Gordon, Saura, Pieraccioni e Benigni. Ha vinto importanti riconoscimenti: nel 2004 ha ottenuto il premio per il "migliore Videoclip indipendente" con l'opera "il dubbio".

 

L'interior design dello spazio Brian Dales a Pitti Uomo: Archidue Studio (Visentin-Bortolini architetti) ha ideato la location per il marchio di moda maschile e femminile Brian Dales, riferendosi agli accenti chic metropolitani del brand. Uno spazio nero e acciaio, satinato ed elegante, dal quale, attraverso la video installazione dell'artista Spinelli, si apre una grande finestra sul mondo.

pubblicato in data: