5earths+1form

mostra

Alla Whitecross Gallery il linguaggio è l'italiano: la mostra propone la ricerca dello studio 5+1AA Agenzia di Architettura alfonso femia gianluca peluffo.

Londra, 1 - 28 Febbraio 2007

mostre e convegni

Londra, 1 - 28 Febbraio 2007

 

L'architettura italiana di 5+1AA in mostra a Londra

Alla Whitecross Gallery [ www.whitecrossgallery.com ] il linguaggio è l'italiano: la mostra 5earths+1form propone la ricerca dello studio 5+1AA Agenzia di Architettura alfonso femia gianluca peluffo.

 

Modelli in terracotta opera di Danilo Trogu e immagini fotografiche di Ernesta Caviola.

Questi sono i mezzi con cui la ricerca architettonica di 5+1AA sceglie di proporsi al pubblico londinese nella mostra 5earths+1form. Un titolo che è un gioco di parole, volutamente forzato, incentrato sulla traduzione letterale della parola "terra", che in italiano indica sia il pianeta - sul quale le architetture intervengono, modificandolo - che la terracotta - che di queste architetture diventa mezzo espressivo.

In mostra modelli, fotografie di architettura e fotografie degli stessi modelli inseriti in paesaggi reali, con immagini di dettaglio e sconcertanti cambi di scala che ingenerano meccanismi di meraviglia e stupore. Così l’architettura diventa una “macchina da percezione” e messa in forma del reale e del contesto. 

 

invito Invito .pdf 5earths+1form

 

 


Alfonso Femia e Gianluca Peluffo, soci fondatori dello studio 5+1 (1995), nel 2005 fondano 5+1AA, che traduce l'attività dello studio in una visione integrata del progetto come ricerca interdisciplinare e nel 2006 aprono a Milano un nuovo atelier, luogo di sperimentazione e indagine sulla città contemporanea.

 

Danilo Trogu (1956) si è diplomato nel 1975 presso il Liceo Artistico "A. Martini" di Savona. Diplomato Conservatore e Restauratore della Ceramica nel 1980 presso la Scuola di Ceramica di Albisola.

Ernesta Caviola, architetto (1964), lavora principalmente attraverso lo strumento fotografico. Negli ultimi sei anni ha sviluppato una ricerca sull'attitudine rivelatoria del corpo nella fotografia di interni.

 

pubblicato in data: