ODM, Oggetti Digitalmente Modificati

seminario

pubblicato il:

Roma, 14 dicembre 2007 ore 9.30

Nell'Aula Magna "Bruno Zevi" della Facoltà di Achitettura "Valle Giulia", dalle ore 9,30, si svolgerà il Seminario "ODM, Oggetti Digitalmente Modificati", a cura dell'Arch. Carlo Di Pascasio, delegato alla Formazione ADI (Associazione per il Disegno Industriale) Centro, con interventi di docenti ed esperti di comunicazione, informatica, interaction design ecc, e la partecipazione degli studenti degli Istituti ed Università di Industrial Design.

Ubiquità, complessità, semplicità.
Nella tecnosocietà contemporanea l’espansione invasiva e continua dell’impiego delle tecnologie digitali modifica le relazioni materia- energia e spazio-tempo e, nel tentativo di gestire la complessità, aggiunge a volte complicazione allo svolgimento delle nostre attività. Tecnologia portatile e computer indossabili, oggetti smart, domotica, mondi virtuali contribuiscono a rendere le relazioni individuali e sociali sempre più ubique e complesse, con la nostra presenza fisica sempre meno indispensabile.

Nella nostra società liquida diventa sempre più normale poter svolgere diverse attività contemporaneamente, con la sola presenza virtuale, con differenti identità e con la crescente diminuzione di relazioni interpersonali.

Nel design dell’interazione e delle interfacce a nuove funzioni immateriali non sempre corrispondono invenzioni formali espressive adeguate ai reali contenuti innovativi degli oggetti. Se non è evidentemente possibile semplificare il complesso, si può d’altra parte operare per affiancare semplicità alla complessità.

 

Il programma della giornata sul sito
www.architetturavallegiulia.it