7° Congresso Nazionale degli Architetti 2008

Le iniziative dell'Ordine degli Architetti PPC di Palermo

Palermo, 7, 8 e 9 febbraio 2008

Non solo conferenze e dibattiti riservati agli addetti ai lavori, ma anche momenti di cultura e intrattenimento: l'Ordine degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti, Conservatori della provincia di Palermo contribuisce con il proprio impegno a rendere l'esperienza del Congresso un momento di coinvolgimento collettivo, sia sotto il profilo delle tematiche trattate che sotto quello della fruizione al pubblico di opere di alto valore culturale.

07.02.08

È proprio in quest'ottica che l'Ordine di Palermo ha deciso di celebrare, nei giorni dei lavori congressuali, il momento finale di un percorso, intrapreso a partire dall'ottobre scorso, finalizzato alla Riqualificazione paesaggistica, urbanistica e architettonica di Pizzo Sella, attraverso un concorso internazionale di idee. Un'iniziativa che ha visto la partecipazione di numerosi professionisti i cui progetti saranno esposti in una mostra collettiva allestita presso una delle sedi del Congresso, l'ex deposito delle locomotive Sant'Erasmo, che sarà possibile visitare il 7 febbraio a partire dalle 15,30; la premiazione, invece, si svolgerà qualche ora dopo, intorno alle 19,30, presso il San Paolo Palace, alla presenza del professore Raffaello Frasca, presidente dell'Ordine APPC di Palermo, del vice presidente del CNAPPC Luigi Cotzia e di Franco Zagari, presidente della Giuria esaminatrice che ha già designato i vincitori: il primo classificato è l'architetto Paolo Venturella, autore di un progetto "di graduale riconversione del patrimonio edilizio a servizio pubblico, nel rispetto dei valori storici e ambientali della zona".

La giornata di giovedì 7 febbraio si concluderà, intorno alle 20,00, con un'altra iniziativa organizzata dall'Ordine di Palermo: l'inaugurazione dell'esposizione dal titolo "La professione della qualità. Cento disegni a matita di Ernesto Basile", presso la Sala conferenze "Mario Scavuzzo" nella sede di piazza Principe di Camporeale 6. Un'occasione da non perdere per ammirare i disegni del grande architetto palermitano, conservati nella Dotazione Basile della Facoltà di Architettura dell'Università degli Studi di Palermo; a conclusione, i presenti parteciperanno al cocktail offerto dall'Ordine, con le musiche per sola chitarra del maestro Maurizio Norrito.

08.02.08

Il giorno successivo, venerdì 8 febbraio, sarà invece dedicato all'architetto Pasquale Culotta, professore ordinario di Progettazione Architettonica presso la Facoltà di Architettura di Palermo, scomparso nel novembre del 2006. Per commemorarlo, la Consulta Regionale degli Ordini degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Sicilia ha ideato e promosso il "Premio Internazionale di Architettura all'Opera prima ed alla Committenza".

L'iniziativa nasce dalla volontà di premiare non solo l'opera prima costruita in Sicilia su un progetto elaborato da architetti, ma anche di valorizzare il ruolo dei committenti. I risultati del Premio saranno resi noti proprio in occasione del Congresso, presso la sede del San Paolo Palace, alle 19,30: già nel pomeriggio dello stesso giorno, a partire dalle 15.30, sarà possibile visionare gli elaborati in mostra presso la sede dell'ex deposito locomotive Sant'Erasmo

A ricevere il premio sarà l'opera giudicata più efficace nel coniugare in modo equilibrato la tradizione siciliana con l'innovazione della sperimentazione architettonica contemporanea internazionale.

Tra le iniziative collaterali organizzate e promosse dall'Ordine degli Architetti di Palermo, anche "Itinerari Serpottiani", un percorso che, durante i tre giorni del Congresso, si snoderà attraverso cinque Oratori cittadini di grande fascino: l'Oratorio dei Bianchi allo Spasimo, l'Oratorio di San Lorenzo e l'Oratorio dell'Immacolatella nell'omonima via e infine, l'Oratorio del Santissimo Rosario in San Domenico e l'Oratorio del Santissimo Rosario in Santa Cita rispettivamente in via dei Bambinai e in via Valverde.

 

Per maggiori informazioni
www.pa.archiworld.it

[Palermo]

pubblicato in data: