Progettare ai margini

mostra

Settimo Torinese, 21 febbraio - 20 marzo

Inaugurazione 21 febbraio ore 19.00 con aperitivo
alla presenza di: Francesco BONANOTTE e Marco CORBELLA (Ishimoto Architectural & Engineering Firm), Mario CUCINELLA, Pier Paolo MAGGIORA, Agostino MAGNAGHI, presso i locali de La Giardinera, Settimo T.se (TO), via Italia 90 bis

Orario mostra:
mar - ven dalle 16.00 alle 19.00, sab e dom dalle 15.00 alle 19.00
INGRESSO GRATUITO

La mostra realizzata e sostenuta dalla Casa delle Arti e dell’Architettura (CASARTARC) e dalla Fondazione Esperienze di Cultura Metropolitana (ECM) di Settimo T.se, in occasione della manifestazione “Primavera Italiana a Tokio” nel maggio 2007 presso l’Istituto Italiano di Cultura, approda a La Giardinera; tratta della riqualificazione urbana di quattro città italiane (Torino, Bologna, Milano e Napoli) e presenta alcuni progetti significativi in fase di realizzazione.

Le aree industriali dismesse, di antiche aree mercatali o fiere, all’interno della città contemporanea costituiscono i margini degradati del tessuto urbano, ma anche un’occasione unica per la rinascita e lo sviluppo ambientale, economico e sociale della città stessa. Si tratta molte volte di aree di vaste dimensioni formatesi in epoca moderna nelle periferie dei centri urbani e che, dopo essere state il centro propulsivo dello sviluppo economico fino agli anni ’50 e ’60, hanno perso il ruolo e, svuotandosi, sono state a volte causa anche di degrado ambientale.

I concorsi internazionali, ai quali le amministrazioni pubbliche fanno sempre più spesso ricorso, sono lo strumento per ricucire quei margini alla ricerca di una soluzione progettuale che, pur rispettando la memoria del passato, sia fonte di idee per il futuro. La riqualificazione urbana è un tema che in questi anni sta assumendo sempre maggiore importanza. Nasce oggi l’esigenza di assegnare all’aspetto urbano nuove strutture e apportare nuovi elementi di modo che le città, rispondendo alle esigenze sociali e culturali proprie di questi tempi, possano vivere una rinascita ed ampliare le proprie vocazioni.

All’interno di questa esposizione sono indagate diverse metodologie e visioni presentate a concorsi internazionali e altre iniziative sulla riqualificazione di grandi vuoti urbani:

MILANO · Carta delle politiche urbanistiche comunali · Citylife: Zaha Hadid, Arata Isozaki, Daniel Libeskind, Pier Paolo Maggiora · Politecnico di Milano campus Bovisa: Ishimoto Architectural & Engineering Firm, Inc.

TORINO · La Spina Centrale · Torino - Porta Susa: Arep, Silvio D’Ascia, Agostino Magnaghi

BOLOGNA · Piano Strutturale Comunale · Sede dei servizi unificati del Comune: MC A – Mario Cucinella Architects

NAPOLI · Piano Urbanistico Esecutivo di Coroglio-Bagnoli Accordo di Programma quartiere S. Giovanni a Teduccio · Parco Urbano: Francesco Cellini - Parco dello Sport: Pica Ciamarra · Nuovo campus dell’università di Napoli Federico II in zona San Giovanni a Teduccio

L’evento fa parte del calendario di Torino 2008 World Design Capital.

Coordinamento Scientifico: alessiostudio s.r.l. Direzione Artistica: Arch. Marco Corbella, Ishimoto Architectural & Engineering Firm

pubblicato in data: