Premio Chatwin - Camminando per il mondo

Festival di Viaggio

Genova, 26 - 29 novembre 2008

Torna  il Festival di viaggio e concorso Premio Chatwin-"camminando per il mondo" organizzato dall’Associazione culturale "Uj-Ut", con il contributo di Regione Liguria e Comune di Genova, e il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività culturali.

Quattro giorni, dal 26 al 29 novembre, di racconti, proiezioni, incontri, mostre, concerti e divagazioni musicali per "camminare" dal centro dell'Europa al Tibet, dall'Afghanistan a Papua Nuova Guinea.

Il programma del Festival

Si "parte" il 26 novembre, da Palazzo Rosso, con "Omaggio a Praga. Sulle tracce di Utz", incontro e mostra fotografica di Mario Dondero che quest'anno riceverà il Premio Chatwin speciale alla fotografia "l'occhio assoluto". A raccontare la Praga dei decenni più tormentati della sua storia, saranno gli scatti di Dondero (una sessantina di foto in bianco e nero, molte delle quali inedite) e gli scritti, le testimonianze, i ricordi della scrittrice Dacia Maraini, della viaggiatrice e vedova di Bruce Elizabeth Chatwin, del filosofo e giornalista Antonio Gnoli (Auditorium Palazzo Rosso, mercoledì 26 novembre, ore 18.00). Un omaggio a Praga, dunque, ma anche un omaggio a Utz, romanzo tra i più noti di Bruce Chatwin, che quest'anno compie 20 anni e che sarà celebrato esponendo i taccuini su cui lo scrittore annotò gli appunti raccolti per la stesura del romanzo e il prezioso vaso di porcellana di Meissen acquistato dopo averlo dato alle stampe.

Da Praga, "camminando per il mondo" ci porterà in Tibet con A piedi sul tetto del mondo, per capire cosa sta succedendo in quella regione insieme a Francesco Surdich (storico, Università di Genova), David Bellatalla  (antropologo, Università di Perth), Piero Verni (pres. Associazione Italia-Tibet, primo vincitore sezione video Premio Chatwin 2001), Giuseppe Cederna (attore, scrittore) che leggerà alcune pagine scelte da "Il fuoco sotto la neve" di Palden Gyatso; Giovanni Scipioni (giornalista, direttore di I Viaggi di Repubblica). Nel corso dell'incontro, saranno proiettati brani dei video: Lhasa; In fuga dal Tibet; In marcia verso il Tibet (Castello D'Albertis, giovedì 27 novembre, ore 18.00).

L'Afghanistan è la terza tappa di "camminando per il mondo", con un appuntamento che vuole ripercorrere Le vie dell'Oxiana, da Robert Byron ai giorni nostri, insieme a Elizabeth Chatwin, Maurizio Tosi (archeologo e amico di Bruce Chatwin), Ettore Mo (reporter), Jason Elliot (scrittore, autore di Una luce inattesa); Giancarlo Radice (giornalista, Corriere della Sera) (venerdì 28 novembre, Biblioteca Berio Sala Chierici, ore 18.00).

Dopo l'Afghanistan, sarà la volta di Papua Nuova Guinea e Africa, questa volta con strumenti narrativi molto particolari, immancabili in un Festival di viaggio: la grande musica. Con Racconti e ritmi dalla California alla Papa Nuova Guinea (Teatro della Tosse, 28 novembre, ore 21) il grande chitarrista e ricercatore in etnomusicologia Bob Brozman, ci porterà in Papua Nuova Guinea, insieme allo scrittore Ambrogio Borsani e al musicologo e giornalista John Vignola. Brozman concluderà la serata con un concerto.

Il Sudafrica, invece, è la tappa in cui ci porterà Paolo Fresu, trombettista jazz, instancabile viaggiatore e ricercatore musicale che riceverà il premio speciale "un artista nel mondo" 2008. In occasione della consegna del premio (Teatro Modena, 29 novembre, ore 21.30) Freso suonerà brani dal vivo e commenterà proiezioni di spezzoni del film Zulu meet jazz. SudAfrica a confronto con le origini del jazz, girato dal regista Ferdinando Vicentini Orgnani, che racconta il percorso musicale seguito dai leader del gruppo sudafricano KZN Vintage Legends Orchestra dopo il "magico" incontro con Paolo Fresu.

"Camminando per il mondo" si conclude il 29 con due incontri: uno pomeridiano (Museo del Mare, ore 16.30) in cui due grandi viaggiatori e scrittori, Folco Quilici e Corrado Ruggeri, insieme al giornalista Silvestro Serra, racconteranno come si viaggia e come si narrano i viaggi; un incontro serale: l'ormai tradizionale serata spettacolo di premiazione (Teatro Modena ore 21.30) con Elizabeth Chatwin, Paolo Virzì, la giuria, i vincitori del concorso.

Nella stessa serata saranno consegnati i premi speciali: una vita di viaggi e passione letteraria a Claudio Magris; un mondo da salvare a Folco Quilici; l'occhio assoluto a Mario Dondero; un artista nel mondo a Paolo Fresu; viaggi di carta con il libro "Vado a fare due passi", Corbaccio Editore a Hape Kerkeling.

Per maggiori informazioni:
 - www.premiochatwin.it

pubblicato in data: