Architettura verticale per il Terzo Veneto

incontro Festival delle città impresa

pubblicato il:

Borgoricco (PD), 4 aprile 2009

Nell'ambito del Festival delle Città Impresa, presso il Teatro civico "Aldo Rossi" di Borgoricco, si terrà un incontro sul tema Architettura verticale per il Terzo Veneto. Coordina: Flavio Albanese, direttore Domus.

Intervengono:
Gonçalo Byrne,
architetto
Carlos Ferrater, architetto
Aurelio Galfetti, architetto
Joao Nunes, paesaggista

Appuntamento:
Teatro civico "Aldo Rossi", Borgoricco (PD)

Modulo di iscrizione online | Accesso consentito solo a chi si è registrato
- www.festivaldellecittaimpresa.it/nordest/index.php?action=iscrizione&event=7

Sito ufficiale dell'evento Festival delle Città Impresa
- www.festivaldellecittaimpresa.it


Un Festival delle città impresa, perché la città torni a diventare impresa e l'impresa torni a essere città. Al centro dell’attenzione cinque centri urbani di media e piccola grandezza, capoluoghi simbolo della trasformazione industriale avvenuta negli scorsi decenni e oggi modelli rappresentativi di un sistema, come quello nordestino, in costante movimento perché luogo di sperimentazione.

E’ questo il senso del Festival, evento organizzato e promosso da Nordesteuropa e dal Corriere della Sera: tornare a riflettere sui temi legati alle trasformazioni del tessuto economico di questi territori e sulla rivoluzione del rapporto città-impresa, che con l’affermarsi di una economia della conoscenza e dei servizi, sta imponendo un cambio di paradigma nel rapporto tra impresa e territorio. Il Nordest, dove si è affermato il nuovo modello produttivo della Media Impresa, efficace evoluzione di un sistema distrettuale, che sotto la spinta della competizione globale ha proceduto a una radicale trasformazione e innovazione dei prodotti, dei processi produttivi, dell’organizzazione aziendale e di relazione con il territorio circostante.

Il Festival, giunto alla sua seconda edizione, prevede circa 50 incontri e coinvolge, in una riflessione di respiro internazionale, importanti esponenti della cultura industriale, politica, scientifica e finanziaria, ma anche dell’architettura e dell’urbanistica.