Expo dopo Expo

mostra fotografica

Milano, 22 maggio - 14 giugno 2009

Lo sguardo di cinque fotografi sulle eredità urbane e ambientali di cinque Expo in Europa: Reportage sulla condizione attuale di Lisbona, Hannover, Siviglia, Saragozza e Suisse, fissati dagli obiettivi di Gabriele Basilico, Marco Introini, Claudio Sabatino, Claudio Gobbi, e Maurizio Montagna.

Le Esposizioni Internazionali, dal secolo scorso fino ad oggi, sono state grandi occasioni di rappresentazione di identità e capacità organizzative nazionali, mettendo in gioco un notevole dispiegamento di mezzi e grande coinvolgimento fisico delle realtà urbane delle città ospitanti, sia a livello architettonico che infrastrutturale.

In previsione della prossima edizione milanese del 2015 l'Ordine degli Architetti di Milano ha promosso una serie di incontri tematici e organizzato in parallelo campagne fotografiche in cinque città europee sedi di EXPO negli anni passati, per documentare la realtà ambientale odierna delle aree espositive, il livello di integrazione urbana residuo e i problemi relativi al riuso delle strutture architettoniche.

I quartieri fieristici, le architetture per i servizi e specialmente le architetture realizzate per i padiglioni nazionali presentano problematicità diverse caso per caso, ma tutte dimostrano come nella concezione stessa dei progetti fieristici il problema del "dopo" sia cruciale e imponga la progettazione del riutilizzo o della dismissione programmata delle strutture espositive a EXPO terminata. Con modi, impatto e qualità diverse le città di Siviglia, Hannover, Lisbona e Saragozza confermano come i quartieri fieristici e le concezioni espositive promozionali legate alle strategie di costruzione di complessi edifici e di padiglioni nazionali lascino sul terreno eredità fisiche, architettoniche ed urbane di non facile gestione e generalmente separate e sconnesse dalle complesse realtà urbane che le hanno ospitate. La realtà dell'EXPO Suisse del 2002, progettata con strategie opposte, mostra nei limiti dimensionali e temporali la possibilità di pensare soluzioni diverse.

In questa mostra, aperta dal 22 maggio al 14 giugno, è esposta una selezione di 93 immagini provenienti dal lavoro di rilevamento fotografico svolto.

Sponsor della mostra: un omaggio alla città di Milano
ATAG Italia srl leader nazionale nell'ambito delle caldaie a condensazione

Appuntamento: 23 Maggio - 14 Giugno 2009 | Ingresso libero
Orario: 10.30 - 20.30, chiuso il lunedì / Giovedì 10.30 - 23.00
Luogo: Triennale di Milano, Viale Emilio Alemagna 6

Web: www.triennale.it

pubblicato in data: