Pigmenti. Festa dell'Arte e dell'Architettura Sostenibile

mostre, incontri e laboratori

Roma, 12 - 13 giugno 2009

A Roma la prima festa dell'Arte e dell'Architettura Sostenibile per le strade del quartiere Pigneto, dove verranno presentati i progetti degli studenti del Master IN/ARCH in "Progettista di architetture sostenibili" e le ricerche sull'urbano di Lab(e)s e OfficinaFortebraccio, coordinatori dell'evento, con l'intento di portare l'architettura in strada, fuori dai consueti circuiti d'elite.

E' la prima festa che lega un quartiere storico consolidato come il Pigneto ad interventi di retrofitting sostenibile. Gli esempi di riqualificazione energetica di edifici esistenti e di spazi urbani sono progettati da architetti e ingegneri provenienti da tutta Italia all'interno del Master che da ormai tre edizioni ha scelto questo quartiere come laboratorio concreto di progetto, in accordo con la Municipalità.

Ai progetti si aggiungono le ricerche di Lab(e)s e OfficinaFortebraccio, che da anni vivono il Pigneto studiandone le trasformazioni in atto per tracciarne una mappa parametrica, fatta di nodi sensibili e connessioni elastiche, che ne identificano il grado di flessibilità e di potenziale trasformabilità. A Pigmenti presentano la loro ricerca: "PIGNETO2030-quartiere impattozero" in collaborazione con il Municipio, per trasformare un quartiere storico in una realtà energeticamente autonoma.

All'architettura si affiancherà l'arte, con istallazioni e performance site-specific di artisti del quartiere coordinati da MOOKDESIGN che lavoreranno sul tema del rispetto per gli spazi della collettività.

A dicembre l'esperienza di PIGMENTI09 con i suoi progetti sarà in mostra alla Casa dell'Architettura, presso l'Acquario Romano.

PROGRAMMA

Venerdì 12 giugno 2009/isola pedonale

  • dalle ore 18:00 Esposizione dei Pigmenti alla"Casa Madre"
    Allestimento espositivo con pannelli in cartone riciclato alveolare 200x100cm che partendo dal cortile dell'Ex-Serono invadono con i loro colori la zona pedonale per raccontare la festa, i progetti, le ricerche attraverso disegni, fotografie e plastici del quartiere.
  • ore 19:00 Inaugurazione nel cortile dell'Ex-Serono, Isola pedonale
    Interverranno: VI Municipio, IN/ARCH, Ordine degli Architetti di Roma e Provincia. Presentazione di Lab(e)s e OfficinaFortebraccio.
  • ore 20:00 Aperitivo Kmzero/Musica in strada

Sabato 13 giugno 2009/nodi sensibili

  • ore 10:00 I pigmenti nel quartiere
    I pannelli espositivi che rappresentano i progetti vengono trasportati attraverso il mercato dell'isola pedonale e le strade del quartiere nei luoghi di progetto, per allestire le piazze antistanti come spazi museali a cielo aperto in un confronto diretto tra ciò che è ora e ciò che potrebbe diventare. I progettisti resteranno accanto ai "nodi sensibili" per spiegare ai fruitori le loro scelte e le tecnologie utilizzate.
  • dalle ore 17:30 Laboratori per bambini
    Il tema dell'abitare e degli spazi pubblici disegnato e costruito dai bambini attraverso laboratori sul quartiere; a cura di Claudia Sonego.
  • dalle ore 18:00 Performance artistiche
    Un utilizzo consapevole dello spazio che ci circonda per imparare a vivere e rispettare il quartiere come fosse un'estensione della propria casa; performance e istallazioni artistiche a cura di MookDesign.
  • dalle ore 20:00 Musica e architettura
    I nodi sensibili si animeranno con la musica degli artisti di strada, continuando a dialogare sulle possibili trasformazioni degli edifici.
  • ore 21:00 Spettacolo di Gek Tessaro
    Uno spettacolo che con l'ausilio della lavagna luminosa parla del rapporto uomo/città attraverso disegni, ombre e sagome proiettate sugli edifici dell'isola pedonale, dedicato ai bambini, per far riflettere i più grandi.

IL PIGNETO

Il Pigneto è oggi uno dei quartieri storici più eterogenei di Roma; un melange di abitanti differenti per età, etnia, interessi che convivono in un territorio ricco di stimoli e tensioni positive; territorioponte tra centro consolidato e periferia, luogo di passaggio e casa di migranti, dove ogni abitante è il tassello di un collage variegato che modula luoghi dove ritrovarsi e non sentirsi stranieri.

Il Pigneto è anche il luogo delle trasformazioni: da borgata di periferia a quartiere "radical-chic" vive gli aspetti positivi ma anche i conflitti irrisolti dei cambiamenti repentini, scenario ideale per promuovere comportamenti virtuosi legati alla riqualificazione degli spazi abitativi e urbani, occasione per diventare esempio del vivere la città contemporanea.

Per informazioni: www.pigmenti.wordpress.com

pubblicato in data: