30 idee per il centro civico di San Donà

mostra di progetti

Trento, 16 - 19 giugno 2009

L'Università degli Studi di Trento presenta: 30 idee per il centro civico di San Donà, mostra dei progetti didattici elaborati dagli studenti del Corso e Laboratorio di Architettura e Composizione Architettonica I - aa 2008/2009 tenuto dall'arch. Claudia Battaino, docente presso il corso di Laurea in Edile-Architettura della facoltà di Ingegneria di Trento.

Il tema con il quale gli studenti si sono confrontati è il quartiere INA Casa a San Donà di Cognola, realizzato nella seconda metà degli anni cinquanta su progetto di un gruppo di ingegneri ed architetti trentini e veneti (il cosiddetto "Gruppo Cecchini", dal nome del suo coordinatore, l'architetto veronese Libero Cecchini), costituisce un insediamento di particolare interesse architettonico ed urbanistico.

Tema del tutto centrale delle realizzazioni INA-Casa è quasi sempre la costituzione del quartiere. Questa scelta, fondata su precedenti esperienze disciplinari concretizzate nel centro e nord Europa, mette in opera sul territorio nazionale interventi di pregevole fattura, spesso frutto del genio architettonico dei grandi maestri del secondo novecento.

E' il caso ad esempio del quartiere Tiburtino a Roma, progetto di Ridolfi e Quaroni, divenuto negli anni quasi il vero e proprio emblema delle realizzazioni del piano Ina-Casa. Il suo impianto urbanistico risulta caratterizzato da una disposizione articolata degli edifici, destinati a costruire un sistema irregolare di spazi aperti e a richiamare i luoghi della "purezza" popolare e contadina, della "vitalità" e della "spontaneità artigianale".

Il quartiere di San Donà appare del tutto coerente con questa impostazione fondativa: il suo impianto urbano rilegge l'immagine del borgo rurale, all'interno del quale la disposizione planimetrica dei singoli corpi di fabbrica richiama una crescita spontanea dell'abitato, che si confronta direttamente con la morfologia del suolo, definendo, nel suo insieme, un'idea di chiusura rispetto al contesto circostante.

All'interno del quartiere la presenza della piazza enfatizza l'idea del borgo: essa raccoglie attorno a se alcune destinazioni commerciali ed ospita il Centro Civico, concretizzazione nel quartiere di San Donà dell'attenzione del Piano INA-Casa per la dotazione di attrezzature collettive nei nascenti insediamenti.

Punto naturale di aggregazione e di vita sociale, la piazza è oggi ricondotta in larga parte a mero spazio di parcheggio, mentre il Centro Civico, sulla scorta di gravi problematiche strutturali, risulta chiuso ad ogni utilizzo e da tempo ormai inagibile. Il contesto urbano del quartiere e lo specifico ambito di intervento determinato dal vuoto della piazza e dal volume costruito del Centro Civico rappresentano un tema di particolare interesse didattico.

Gruppo didattico: Claudia Battaino, Paolo Fossati
Tutors: Massimo Scartezzini, Luca Zecchin

Appuntamenti:
mostra: 16 - 19 giugno 2009
orario 17.00-19.00 | ingresso libero, sabato e domenica chiuso
inaugurazione: martedì 16 giugno 2009, ore 17.30
Sede: Spazio polifunzionale dell'Opera Universitaria,  Via G. Prati 10, Trento

INVITO - formato pdf

pubblicato in data: