Norman sulla Luna

Un'analisi mirata a "elaborare, e quindi implementare", a partire dal satellite terrestre, "un piano di esplorazione robotica e umana del sistema solare" (building.co.uk): l'Ente Spaziale Europeo, come parte del programma Aurora, istituito nel 2001 (esa.int), ha formulato un invito rivolto a consorzi qualificati, in grado di condurre ricerche su materiali e tecniche costruttive compatibili con la permanenza prolungata lontano dalla Terra.

Lo studio di Norman Foster, autore del progetto per il primo spazio-porto al mondo (guardian.co.uk), ha aderito a un raggruppamento che dovrebbe avere ottime possibilità di essere selezionato e sottoscrivere il contratto con l'ESA, grazie alla partecipazione di opeatori specializzati del settore aerospaziale, come l'italiana Alta Space (building.co.uk).

"L'estetica di Foster ha sempre teso verso quella di Odissea nello spazio di Stanley Kubrick, cioè quello a cui la maggior parte di noi potrebbe pensare somiglieranno le strutture sulla Luna... Tuttavia, esperimenti condotti negli Stati Uniti con 'terra-navi' ecocompatibili, usate come banco di prova per vivere su Luna, Marte e oltre, si sono rivelati posti in cui stare molto più terrestri..." (ngrguardiannews.com)

Tra gli obiettivi di Aurora, che è finalizzato a promuovere le nuove tecnologie e stimolare l'interesse dei giovani verso la scienza, rientra la scoperta di forme di vita fuori dal nostro pianeta e, di conseguenza, la "introduzione di tecnologie innovative che rendano possibile l'esplorazione" (esa.int). I progettisti che verranno scelti per definire l'architettura delle future basi lunari avranno a disposizione i dati raccolti dalla missione Apollo (guardian.co.uk).

pubblicato in data: