Eco-Shanghai

Una casa su quattro piani, comprendente "stanze-tipo per diverse tipologie di nuclei familiari", ma soprattutto "alimentata da energia solare ed eolica" (2010shanghaiworldexpo.org) e riscaldata sfruttando il calore geotermico, in modo da annullare qualsiasi emissione nociva nell'atmosfera: la  "Shanghai Eco-House" riassume i principi di efficienza e sostenibilità che l'Esposizione universale 2010 propone come riferimenti per definire i modelli di abitazione del futuro (dowexpo.com.cn).

I circa 3000 metri quadrati della struttura, attrezzata con impianti domotici - e popolata da robot assegnati all'intrattenimento del pubblico e alla manutenzione, comprendono una sala espositiva al secondo piano, dedicata alla "storia dell'evoluzione degli stili nell'edilizia residenziale a Shanghai" (english.chinatibetnews.com).

Con l'intento di "prestare attenzione alla protezione dell'ambiente e alla conservazione dell'energia, auspicando una vita felice" (en.dowexpo.com.cn), lo schema della "Eco House" prende spunto da un progetto di edifici ecocompatibili realizzato nel 2004 all'interno del distretto di Minhang (uuucc.com), e ne amplifica la portata grazie all'uso di componenti innovativi e tecniche di recupero dei materiali - ad esempio, i 150.000 mattoni riciclati usati nella costruzione (english.chinatibetnews.com).  

La "Shanghai Eco House" è stata collocata nel settore dell'Expo denominato Urban Best Practices, in cui, sotto forma di casi di studio, verranno presentati esempi virtuosi di sviluppo, innescato attraverso le strategie innovative di cinquantanove città selezionate da un comitato internazionale (nytimes.com). Concluso l'evento, che si svolgerà dal 1 maggio al 31 ottobre (2010shanghaiworldexpo.org), gli spazi della casa "a emissioni zero" verranno converiti in "pub, gallerie o luoghi di svago" (uuucc.com).

Immagini (da uuucc.com)

La Urban Best Practices Area (da worldexpoblog.com/flickr.com)

pubblicato in data: