Scandinavia in Minnesota

Legno di betulla, inserti "vegetali" e dettagli di design: hanno attinto al repertorio tecnico e alla sensibilità ambientale del Nord Europa i progettisti della società HGA/Hammel, Green & Abrahamson - anche grazie alla collaborazione con due studi di Stoccolma (startribune.com) - per il futuro Nelson Cultural Center, la nuova ala della Turnblad Mansion, sede dal 1929 dell'istituto che celebra "la cultura svedese e svedese-americana" (americanswedishinst.org). Gli elaborati, resi pubblici lo scorso 15 giugno (startribune.com), delineano un volume dai contorni squadrati, rivestito con pannelli di ardesia e alleggerito da ampi inserti vetrati, che "nell'atrio interno dell'espansione" si concretizzano in "finestre a doppia altezza... [in grado di] inquadrare spettacolari vedute del palazzo" preesistente (americanswedishinst.org).  

La compresenza delle due architetture, giocata sul contrasto antico/contemporaneo, chiaro/scuro, modanato/liscio, avrà come risultato la disponibilità di quasi 3.200 metri quadrati da destinare alle attrezzature indispensabili per "aprire al pubblico altri spazi, migliorare l'accessibilità, e creare aule e luoghi di incontro aggiuntivi" (americanswedishinst.org), senza alterare la struttura del complesso storico: l'American Swedish Institute  guadagnerà una galleria per esposizioni temporanee, laboratori di artigianato e di ricerca, locali accessori, magazzini e uno spazio eventi espandibile da 200 a 325 posti. Inoltre, un corpo-ascensori verrà installato al  servizio della Turnblad Mansion.   

Il progetto del Nelson Cultural Center, che aspira a ottenere la certificazione LEED Oro (minnpost.com), integra tradizione e attualità anche nella definizione dei sistemi per l'efficienza energetica e il riutilizzo delle risorse, a partire dalla copertura rifinita da piante innestate in un sottile strato di terra - che riprende una soluzione adottata nelle costruzioni rurali svedesi (startribune.com), fino all'impiego di un sistema geotermico per la climatizzazione, attivata tramite "90 pozzi scavati sotto l'edificio" (startribune.com).

I lavori, che richiederanno l'investimento di un budget pari a 21,5 milioni di dollari, dovrebbero partire nei primi mesi dell'anno prossimo e concludersi a maggio 2012 (twincities.bizjournals.com).

Immagini (da americanswedishinst.org): 1| 2 | 3 | 4

pubblicato in data: