Expo diffusa e sostenibile

Progetto di ricerca EDS Politecnico di Milano

È on-line il portale web sviluppato dal Politecnico di Milano per estendere l'Expo 2015 ad un territorio più vasto con lo scopo di promuovere progetti sostenibili e per partecipare attivamente alla costruzione della mappa e del catalogo delle opportunità del 2015.

notizie di architettura

Expo diffusa e sostenibile è il progetto di ricerca sviluppato dal Politecnico di Milano - Dipartimento di Progettazione dell'Architettura, per creare una manifestazione che estenda l'Esposizione Universale 2015 ad un territorio vasto non limitato quindi, ai soli spazi espositivi dell'Expo, con lo scopo di promuovere, in quest'ambito, i progetti sostenibili.

L'obiettivo è quello di creare una sorta di Fuori Expo incentrato sulla sostenibilità, le cui iniziative interpreteranno il tema: "Nutrire il pianeta, Energia per la vita" in tutte le sue possibili declinazioni e lasceranno una solida eredità in grado di configurare, fin da ora, l'armatura della futura metropoli sostenibile.

Il portale EDS utilizza gli strumenti web2.0 per permettere agli utenti sparsi sul territorio di "e-collaborare" ovvero creare relazioni sinergiche e produrre contenuti utili ai fini dello sviluppo del territorio lombardo in relazione ai temi dell'Expo del 2015.

La piattaforma EDS:

Costituisce il fulcro dell'iniziativa ed è un canale on line: www.eds.dpa.polimi.it  messo a disposizione dal gruppo di ricerca per consentire agli attori che vogliono o stanno già realizzando progetti rilevanti per la costruzione di un territorio sostenibile,  di potersi confrontare servendosi  di un mezzo che ne faciliti la collaborazione, l'incontro ed il confronto.

La piattaforma,oltre a diffondere contenuti, avanzamenti e risultati della ricerca, serve anche ad agevolare il censimento dei luoghi in cui i progetti più creativi potranno lasciare un'eredità duratura e a favorire contatti, relazioni e collaborazioni tra associazioni, imprese, professionisti, ricercatori e pubblica amministrazione per realizzare i progetti di maggiore interesse.

In particolare, la piattaforma mette a disposizione una serie di strumenti di grande utilità per individuare lo scenario nel quale inserire le ipotesi di progetto:

  • una mappa territoriale interattiva, vero e proprio archivio conoscitivo georeferenziato in progress delle "opportunità" distribuite sul territorio regionale e anche oltre i suoi confini;
  • un catalogo (schede sintetiche di presentazione e database) consultabile e implementabile di luoghi, iniziative e attori e delle loro reciproche relazioni, in cui poter effettuare ricerche avanzate;
  • una Comunità di soggetti capaci di trasformare le opportunità in interventi contraddistinti dalla sostenibilità in tutte le accezioni, collaborando all'interno di "TAVOLI" di lavoro che riuniscano tutti i soggetti coinvolti in "progetti pilota" di particolare interesse;
  • una selezione di casi internazionali che possano offrire ad operatori pubblici e privati ulteriori strumenti per:  innovare i meccanismi di finanziamento e le procedure amministrative per realizzare i progetti; comprendere i vantaggi dell'organizzare un Grande Evento diffondendo le manifestazioni non solo a scala metropolitana ma all'interno di una grande regione interconnessa.

Se condividi la visione di sviluppo sostenibile che il progetto EDS propone, partecipa attivamente alla costruzione della mappa e del catalogo delle opportunità per realizzare l'Expo Diffusa e Sostenibile del 2015.

Proponi un progetto, segnala un luogo suscettibile di un'intervento di rilievo, offri le tue competenze agli attori che hanno avviato o proposto interventi cui vorresti prendere parte,  collabora con lo staff EDS.

W. www.eds.dpa.polimi.it

pubblicato in data:

vedi anche...
Expo diffusa e sostenibile - Progetto di ricerca EDS Politecnico di Milano

È on-line il portale web sviluppato dal Politecnico di Milano per estendere l'Expo 2015 ad un territorio più vasto con lo scopo di promuovere progetti sostenibili e per partecipare attivamente alla costruzione della mappa e del catalogo delle opportunità del 2015.