Snøhetta @ SFMOMA

pubblicato il:

Un blocco di sale espositive e spazi per la didattica (artdaily.org) integrerà la sede del San Francisco Museum of Modern Art, complesso di cinque piani ideato da Mario Botta e inaugurato nel 1995 (sfmoma.org). Snøhetta ha presentato nei giorni scorsi lo schema preliminare dell'espansione che innesterà una sorta di "nave da crociera lunga 102 metri" (latimesblogs.latimes.com) in un lotto su cui oggi sorge una stazione dei pompieri - il museo "risarcirà" i vigili del fuoco finanziando con 10 milioni di dollari (artdaily.org) la costruzione di una struttura sostitutiva a poca distanza.

Concepita dallo studio norvegese insieme agli architetti EHDD di San Francisco, con la coordinazione  dello SFMOMA (designbuild-network.com), la nuova ala contribuirà a rendere più stretto il legame del museo con la città: su Howard Street (latimesblogs.latimes.com), a est dell'attuale punto di entrata, verrà aggiunto  un nuovo ingresso, demarcato da una galleria vetrata a livello della  strada; analogamente, un lungo viale pedonale, composto da scalinate e tratti rettilinei terrazzati (designbuild-network.com), supererà il dislivello tra l'edificio preesistente e l'addizione, che sorgerà  circa 15 metri più in alto (artdaily.org).

Nelle intenzioni dei progettisti, l'intervento allo SFMOMA, pur arrivando a raddoppiare l'area a disposizione per mostre e iniziative culturali, e pur essendo dotato di  "un proprio carattere distintivo e uno stile in grado attrarre entusiasmo (e dollari dalle raccolte di fondi)" (latimesblogs.latimes.com), non dovrebbe compromettere il primato dell'opera di Botta.

La conclusione dei lavori di espansione del San Francisco Museum of Modern Art  
è prevista per il 2016 (artdaily.org).

Immagini (da latimesblogs.latimes.com)