International Architecture Award 2011

Nell'edizione 2011 degli International Architecture Award, patrocinati dal Chicago Athenaeum: Museum of Architecture and Design (chi-athenaeum.org), il compito di vagliare le centinaia di proposte inviate da "alcuni dei più talentuosi creativi..., appartenenti a grandi e piccoli studi di architettura di tutto il mondo" (e-architect.co.uk) è stato affidato a una giuria insediata a Varsavia: il gruppo, composto da quattro esperti, ha scelto novanta progetti, diversi per scala, finalità e impatto territoriale, ma tutti rappresentativi delle istanze che animano il linguaggio contemporaneo.

Le opere ammesse alla selezione - già costruite o non ancora realizzate (chi-athenaeum.org) - sono riferibili a un periodo che ricade nell'ultimo triennio. "Le candidature spaziavano dai più recenti nuovi quartier generali aziendali high tech ai più piccoli progetti di pianificazione, ponti, memoriali, spazi sacri e residenze private" (e-architect.co.uk).

La connotazione internazionale dei premi, assegnati dal Chicago Athenaeum in associazione con lo European Center for Architecture Art Design and Urban Studies e la Metropolitan Arts Press, corrisponde all'intento di individuare "l'eccellenza in architettura e urbanistica, da un un punto di vista globale" (chi-athenaeum.org). L'area geografica di provenienza dei progettisti si estende  attraverso i cinque continenti, arrivando a comprendere trenta nazioni (chi-athenaeum.org), tra cui l'Italia, rappresentata da 5+ 1AA / Alfonso Femia Gianluca Peluffo (Torre Orizzontale - Fiera Milano, Rho) e Giorgio Borruso Design (negozio Carlo Pazolini, Milano).

Gli International Architecture Award 2011 saranno celebrati con una mostra itinerante, che sarà inserita tra gli eventi della prossima Biennale di Architettura di Buenos Aires (XIII BA11) e in seguito  viaggerà attraverso l'Europa (e-architect.co.uk).

Immagini (da chi-athenaeum.org)

pubblicato in data: