Sun Lab 2011, i vincitori

risultato concorso

Oltre 30 i progetti vincitori della IV edizione del concorso internazionale Sun.Lab: for creative outdoor che saranno esposti al Salone Internazionale dell'Esterno. I partecipanti, giovani designer, rigorosamente under 35, hanno ideato prodotti inediti di arredo urbano, sviluppando il concetto del "vivere la città".

Ai progettisti veniva richiesta una riflessione che andasse oltre il normale esercizio formale e funzionale: l'urban design per spingere la fruizione dello spazio cittadino verso la condivisione e la socializzazione, favorendo l'utilizzo multietnico e confortevole degli spazi, rendendoli accoglienti per tutti gli utenti, sia quotidiani (i residenti) che occasionali (i turisti).

Prototipi e concept narrano la crescente voglia di riscoprire il piacere di vivere gli spazi aperti, la tendenza al riavvicinamento alla natura e al rispetto per l'ambiente, il desiderio profondo di riappropriarsi del proprio tempo e dei propri spazi.

Tra i vincitori:

Reconquer Public Space,

Undpartner - Gollackner Barbara, Michael Walder

Nelle città lo spazio pubblico è sempre più ‘vietato', e i luoghi di aggregazione sono subordinati e funzionali ai luoghi di consumo. Parasit è l'occasione di riconquistare il proprio spazio: una seduta indossabile e agganciabile ovunque (pali, cartelli stradali, cancelli, cancellate, etc..).

Block

Lana+Savettiere Architetti - Marco Lana, Alberto Savettiere

Una base in calcestruzzo e due moduli in acciaio corten tagliati a laser. È Block, un sistema di sedute modulari che, all'occorrenza, può essere trasformato in fioriera, tavolino o arredo urbano. Nel suo dna la propensione al relax e all'aggregazione.

Trampolino

Design: Ivo Caruso, Alessandro D'Angeli

Calore del legno e fissità della pietra si incontrano e fondono in Trampolino, famiglia di sedute. La pietra nella base sostiene i piani in legno, configurabili in svariate composizioni. Più moduli, di grande leggerezza visiva, formano una collezione davvero versatile, elegante e funzionale.

Circle

Alessandra Barbato

Le linee semplici e geometriche, fanno della panchina modulare Circle un oggetto d'arredo urbano originale, versatile e piacevole alla vista. La struttura, essenziale, è in legno, come le tradizionali panchine, e le diverse combinazioni si integrano con l'ambiente naturale circostante (che, di volta in volta, può essere un tronco d'albero, un percorso ciclabile da limitare, una scelta di piante rampicanti).

Pinfo

Sara Palumbo, Fam Loewens

Mappa, totem e indicatore stradale, Pinfo nasce dall'idea di comunicare ai turisti, ma non solo, la posizione in cui si trovano, quali monumenti stanno osservando, quali strade possono incrociare nei dintorni. Pensato per le aree pedonali, è la soluzione ideale per fornire informazioni storiche, culturali e geografiche.

Gli altri progetti vincitori su: www.sungiosun.it

pubblicato in data: