Alla fine dei Giochi

Un nuovo inserto urbano comprendente 370.000 metri quadrati di uffici, "pensati per essere efficienti dal punto di vista termico e spaziale, e tuttavia sufficientemente fessibili da attrarre una varietà di occupanti, soddisfacendo le loro mutevoli esigenze" (architectsjournal.co.uk): "The International Quarter" (TIQ) sorgerà in un sito adiacente all'Olimpic Park di Londra e, su incarico dei costruttori -  Lend Lease London & Continental Railways (bdp.com)  - verrà progettato con il contributo di BDP, Gensler, Pringle Brandon Drew, TP Bennett e Woods Bagot  (architectsjournal.co.uk).

La scelta dei cinque nomi a cui affidare lo schema dell'insediamento, già approvato nella versione preliminare, conclude un percorso avviato lo scorso anno (architectsjournal.co.uk). "Ogni studio è stato selezionato per la sua forte esperienza nel campo dei luoghi di lavoro commerciali e per l'abilità di portare avanti proposte entusiasmanti e sostenibili..." (bdp.com).

La compatibilità ambientale rappresenta uno dei tratti dominanti della visione proposta per l'International Quarter, che includerà anche una consistente componente residenziale, costituita da 350 alloggi e da un albergo   (architectsjournal.co.uk). "TIQ diventerà uno dei più ampi insediamenti a destinazione mista del Regno Unito e trasformerà l'Olimpic Park, creando un vibrante e dinamico snodo commerciale nel cuore di Stratford City"  (bdp.com).

Gli impiegati e gli abitanti del quartiere potranno contare sull'accesso diretto a un parco di 2,5 chilometri quadrati, e sull'utilizzo delle attrezzature sportive predisposte per i Giochi (tiqstratfordcity.com).

I lavori, che richiederanno un investimento pari a 1,3 miliardi di sterline (bdp.com), dovrebbero iniziare dopo la conclusione delle Olimpiadi, nei primi mesi del 2013 (architectsjournal.co.uk).

Immagini (da architectsjournal.co.uk)

pubblicato in data: