Nel futuro di Mosca

Si è conclusa nei giorni scorsi la competizione lanciata a febbraio 2012 dal sindaco di Mosca (worldarchitecturenews.com) con lo scopo di selezionare gli schemi più adatti alla futura espansione della città. I dieci raggruppamenti ammessi (archdaily.com) si sono confrontati su tre principali temi di progetto: lo sviluppo dell'area metropolitana, il piano generale della capitale  e la formulazione del tracciato di un nuovo settore urbano in cui collocare i centri direttivi dei ministeri.

Dopo un periodo di elaborazione delle proposte durato sei mesi - durante i quali i gruppi in gara hanno mantenuto un costante contatto con l'autorità amministrativa, fornendo riscontri con cadenza mensile (worldarchitecturenews.com) - la giuria del concorso  per la "Grande Mosca" ha indicato come vincitori (romandie.com) il team francese Antoine Grumbach/Jean-Michel Wilmotte e il Capital Cities Planning Group, composto  (worldarchitecturenews.com) da studi provenienti da diverse parti del mondo (Urban Design Associates, Pittsburgh, Stati Uniti; Beasley & Associates, Vancouver, Canada; Gillespies, Glasgow, Regno Unito; John Thompson & partners, Londra, Regno Unito; Nelson Nygaard, San Francisco, Stati Uniti; Buro Happold, Glasgow, Regno Unito; Group Ark, Mosca, Russia; Prof. Stuart Gulliver, Universià di Glasgow, Regno Unito).

Gli architetti Grumbach e Wilmotte, associati al russo Sergueï Tkachenko, avranno "l'incarico di inquadrare l'evoluzione dell'agglomerato moscovita e di concepire l'estensione della città stessa di Mosca  verso sud-ovest" (romandie.com),  mentre il gruppo guidato da Urban Design Associates seguirà la definizione della "sede centrale per i ministri del governo federale..." configurata come "...una nuova città a destinazione mista, ... intorno a una serie di laghi disegnati dallo studio di paesaggisti... Gillespies"  (worldarchitecturenews.com).

Nell'elenco dei dieci partecipanti alla competizione erano compresi anche: Ostozhenka (Russia), Architectural design workshop - Prof. AA Chernikhov (Russia), Moscow Architectural Institute (Russia),
TSNIIP urban (Russia), LAUC (Francia), OMA - Office for Metropolitan Architecture (Paesi Bassi),
Ricardo Bofill (Spagna), Studio Associato SECCHI - VIGANÒ (Italia).

Capital Cities Planning Group: immagini del progetto (da worldarchitecturenews.com)  |  filmato (da vimeo.com)

pubblicato in data: