Lo spirito di Kahn a Roosevelt Island

Una manifestazione postuma del segno creativo di Louis Kahn  si appresta a diventare la prima e unica opera del maestro americano di origine estone (vitruvio.ch) realizzata a New York (nytimes.com): dal prossimo 24 ottobre i visitatori della Roosevelt Island - "stretta isola sull'East River... tra Manhattan a ovest e il sobborgo di Queens a est" (en.wikipedia.org)  - potranno accedere al memoriale rimasto incompiuto per un quarantennio e ideato per celebrare le prerogative civili citate da Franklin Delano Roosevelt nel discorso "delle Quattro Libertà" del 1941 (bloomberg.com).

Sviluppato da Kahn poco prima della  morte, avvenuta nel 1974, lo schema del "Franklin D. Roosevelt Four Freedoms Park"  delinea "un eminente e austero spazio pubblico, [che richiama] allo stesso tempo la prua di una nave e un ritiro per meditare" (nytimes.com). Il tracciato principale disegna un recinto di blocchi di granito, disposti in modo da delimitare l'area scoperta del parco e renderla un ambiente "concluso" anche se aperto.

Il lotto triangolare su cui al momento sono in corso i lavori finali per il Four Freedoms Park  è stato per molto tempo al centro di interessi speculativi e iniziative economiche di vario genere, che hanno ostacolato l'insediamento della struttura monumentale; " Il fatto che il progetto di Kahn in questione sia sopravvissuto ai periodici richiami a privatizzare il terreno di proprietà del governo e costruire un albergo e delle graziose villette a schiera..., prova il beneficio di opporsi agli imperativi finanziari a breve termine" (nytimes.com).

L'impronta di Louis Kahn emerge nella scelta di dettagli quali le piccole intercapedini, inserite tra le facce più o meno levigate dei componenti della muratura con lo scopo di determinare la modulazione graduale della luce del sole, filtrata da tali fessure. "Il parco costituisce probabilmente il punto in cui Kahn si è più avvicinato all'arte astratta, [immaginando] una virtuale scultura percorribile... Un prato che si restringe e un vialetto circondato da tigli che lo costeggia  convergono dalla sommità di una scalinata monumentale larga 30 metri, che punta verso l'estremità dell'isola come se si estendesse verso l'infinito (nytimes.com).

Galleria di immagini (da nytimes.com)

Altre immagini (da bloomberg.com): 1 | 2

pubblicato in data: