Ricordando Oscar Niemeyer (1907 - 2012)

La morte di oscar Niemeyer, avvenuta a pochi giorni dal suo centocinquesimo compleanno, fa pensare a una sorta di beffarda irriverenza finale, coerente con la natura "rivoluzionaria" del personaggio: Oscar Ribeiro de Almeida Niemeyer Soares Filho si è spento mercoledì 5 dicembre a Rio de Janeiro (correiobraziliense.com.br), città in cui era nato il 15 dicembre 1907 (niemeyer.org.br), e alla quale ha sempre fatto ritorno dopo periodi trascorsi all'estero per motivi professionali o legati al suo impegno politico. Nel 1964 (niemeyer.org.br), il colpo di stato militare che instaura la dittatura in Brasile lo spinge a trasferirsi a Parigi, dove rimane fino alla metà degli anni '80.

Anche la formazione di Niemeyer si svolge a Rio, presso la Scuola Nazionale di Belle Arti, a cui si iscrive nel 1929. Ottenuto il Diploma di "engenheiro arquiteto", frequenta da apprendista lo studio di Lucio Costa, con cui continua a collaborare nei decenni successivi. Al 1936 risale l'incontro con le Corbusier, chiamato in Brasile a realizzare una serie di edifici pubblici. L'autore di "Vers une architecture" costituisce un punto di partenza per il modernismo di Niemeyer, che lavora con Corbu (skyscraperpage.com) alla sede del Segretariato delle Nazioni Unite (il "Palazzo di Vetro") a New York (1947-1952).   

Iscritto al "Partido Comunista Brasileiro" dal 1945, Oscar Niemeyer ha tra i suoi amici di lunga data Fidel Castro - "che negli ultimi anni, scherzando, diceva: 'io e Niemeyer siamo gli ultimi comunisti di questo pianeta'..." (guardian.co.uk).

Nella seconda metà degli anni '50 si va manifestando il progressivo distacco dal "sacro catechismo" (niemeyer.org.br) di Le Corbusier, in base a una diversa declinazione del linguaggio modernista: "Lui [Le Corbusier, ndr] era un sostenitore dell'angolo retto. Io preferisco la curva" (architectsjournal.co.uk).
 
Il 1956 segna l'avvio del gruppo di opere che consacra Oscar Niemeyer quale principale esponente dell'architettura brasiliana: nell'ambito del piano urbanistico sviluppato da Lucio Costa per la nuova capitale Brasilia, inserisce una serie di edifici istituzionali, tra cui il Palazzo del Congresso e la Cattedrale, modellati con il caratteristico  calcestruzzo bianco.

Norman Foster,  nel suo tributo a Niemeyer, ha evidenziato che "Brasilia non è semplicemente progettata, è concepita come una coreografia: ognuno dei pezzi che la compongono, disposti con fluidità, sembra  stare immobile, assomigliando a un danzatore sulle punte, congelato in un momento di equilibrio assoluto" (architectsjournal.co.uk).

Durante l'esilio a Parigi, dove apre un suo studio, il maestro brasiliano progetta la sede del Partito Comunista Francese (1965), il Palazzo Mondadori a Segrate (1968),  l'Università di Constantine (Algeria, 1969), il Centro Culturale di Le Havre - le Volcan (1972). Tornato in patria, si dedica a una sequenza di incarichi per strutture di interesse collettivo, nella quale ricadono il Memoriale dell'America Latina (1987), il Parlamento Latino-Americano (1991), il Museo d'Arte Contemporanea- MAC (1991), l'Auditorium di Ibirapuera (1999), il Caminho Niemeyer (1997).

L'ultimo decennio vede Oscar Niemeyer ancora attivo, nonostante l'età. Il nuovo secolo si apre con l'Auditorium di Ravello (2000) e prosegue con il Centro amministrativo dello Stato di Minas Gerais (2003), il Padiglione della Serpentine Gallery (Londra, 2003) e il progetto per il Porto della Musica (Argentina, 2008).

L'architetto, insignito del Pritzker Prize nel 1988 e della RIBA Gold Medal nel 1998 (guardian.co.uk), era stato portato in ospedale due volte  - a maggio e a ottobre - prima dell'ultimo ricovero, conclusosi mercoledì con il decesso causato da una polmonite (metro.co.uk).

La presidente Dilma Rousseff ha reso omaggio alla salma, che giovedì 6 dicembre è stata esposta nella camera ardente allestita presso il palazzo presidenziale a Brasilia (lavanguardia.com), e ha onorato la figura del progettista, "ispiratore di una nuova architettura, bella, logica e, come egli stesso l'ha definita, inventiva" (architectsjournal.co.uk).
 
Oscar Niemeyer verrà sepolto venerdì sera (lavanguardia.com) nel quartiere di Botafogo, a Rio de Janeiro.

Immagini e approfondimenti sul'opera di Oscar Niemeyer (dal sito della Fondazione Oscar Niemeyer)
Biografia di Oscar Niemeyer (in inglese, da pritzkerprize.com)
"A Legendary Modernist" - Galleria di immagini (da nytimes.com)

pubblicato in data: