Nuova luce sulla Quinta Strada

Un'area, storicamente dedicata al deposito dei libri, ridisegnata come fulcro del settore per la consultazione: lo Stephen A. Schwarzman Building - sede principale della New York Public Library, che conta altre quattro importanti biblioteche di ricerca e ulteriori 87 sezioni distaccate nei vari distretti della città (nypl.org) - amplierà percorsi e funzioni rivolte agli utenti, in base allo schema ideato da Foster & Partners.

Illustrata al pubblico il 19 dicembre (bloomberg.com), la soluzione è incentrata sul restauro delle componenti monumentali dell' edificio risalente al 1911, tra la Fifth Avenue e Bryant Park, e sull'ampliamento della parte posteriore (nypl.org), che includerà i materiali e i servizi ospitati al momento nella Mid-Manhattan Library e nella SIBL (Science, Industry and Business Library).

"L'apertura - metaforica e non - rappresenta il tema principale dei disegni di Foster... le scaffalature riservate ai membri del personale... saranno convertite in una serie di ballatoi e tavoli pensati per la lettura e lo studio in gruppo" (blogs.artinfo.com).

La scelta di trasformare l'ex-magazzino ha alimentato fin dall'inizio polemiche sull'effettiva opportunità di spostare una grossa percentuale della enorme collezione custodita nello Schwarzman Building, che comprende 4,5 milioni di volumi (foxnews.com), distribuendola tra uno spazio sotto Bryant Park e una struttura nel New Jersey.

L'intervento, con un costo stimato di 300 milioni di dollari, comporterà difficoltà tecniche anche perché "...il denso miscuglio di pannelli di acciaio massiccio che compone le scaffalature sostiene il terzo piano dell'edificio. L'impresa di costruzioni dovrà praticare un'apertura nell'intrico e istallare nuovi pilastri e travi prima che il resto dei ripiani venga rimosso" (bloomberg.com).

Uno degli aspetti più interessanti del progetto, come lasciano intravedere le immagini presentate mercoledì scorso, deriva dalla creazione di una sequenza di fasce finestrate, estese dal pavimento al soffitto e affacciate sul parco posto alle spalle della biblioteca, che dovrebbero garantire "un'adeguata  - anzi abbondante - disponibilità di luce" (blogs.artinfo.com).

L'inizio dei lavori alla New York Public Library è previsto nel 2013 (foxnews.com).

Filmato e immagini (da nypl.org)

pubblicato in data: - ultimo aggiornamento: