Massimo Iosa Ghini, architetto e designer

pubblicato il: - ultimo aggiornamento: 

Si è appena conclusa alla Triennale di Milano (9 aprile - 1 maggio 2013) la mostra dedicata ai 30 anni di carriera dell'architetto.

L'esposizione, curata da Iosa Ghini Associati, con la partnership di Fiandre Architectural Surfaces, Iris Ceramica, Rossato, ha presentato 30 anni di carriera di Iosa Ghini, dagli anni '80 a oggi, attraverso una ricca selezione di progetti d'interni e di architettura, oggetti di design, illustrazioni, contributi audiovisivi, che si caratterizzano per il minino comun denominatore del disegno, sentito dall'architetto bolognese come una costante pratica e un imprescindibile punto di partenza di tutto il suo iter creativo. 

Alcune foto dell'allestimento  © foto Santi Caleca | vai alla gallery

Note biografiche

Massimo Iosa Ghini (Bologna, 1959) è architetto, laureato al Politecnico di Milano | web www.iosaghini.it
Dal 1985 partecipa alle avanguardie del design italiano, per il gruppo Bolidismo di cui è fondatore, e fa parte del gruppo Memphis con Ettore Sottsass. Come architetto la propria evoluzione professionale si svolge nella progettazione di architetture e spazi espositivi, ridefinendo l'interior design identity di un gruppo altamente selezionato di aziende con l'applicazione world-wide a tutte le loro sedi, consociate e punti vendita. I suoi progetti hanno ricevuto importanti riconoscimenti, tra cui il Good Design Award dal Chicago Athenaeum e il Red Dot Award. Ha tenuto conferenze e lectures in varie università, tra le quali il Politecnico di Milano, la Domus Academy, l'Università La Sapienza di Roma, la Scuola Elisava di Barcellona, la Design Fachhochschule di Colonia, Hochschule für Angewandte Kunst di Vienna. Dal 2007 è docente di Industrial Design e Made in Italy all'Alma Graduate School di Bologna. Dal 2008 è Adjunct Professor alla School of Design del Politecnico di Hong Kong.