Gli eventi 2015 a Milano: da Leonardo a Superstudio

Un calendario ricco di eventi attende i visitatori di Expo 2015. La città di Milano ha messo a punto un palinsesto di eventi molto variegato. Da Leonardo, a Michelangelo, a Superstudio: sono molte le mostre di interesse per gli architetti. Il Comune ha promosso un programma espositivo di grande qualità scientifica, che costituisce il nucleo centrale della declinazione Art di Expo in Città 2015, il palinsesto che, grazie alla collaborazione di Comune di Milano e Camera di Commercio, animerà la vita dell'area metropolitana milanese durante l'anno dell'Esposizione Universale.

Mondi A Milano. Ricostruzione della Via del Cairo all'Esposizione Internazionale di Milano del 1906

Si parte dall'arte antica e si arriva fino alle espressioni del tempo presente, per offrire ai visitatori di Expo le opere e le esperienze dei più grandi artisti italiani. Aprirà al Palazzo Reale (15 aprile - 19 luglio) la più grande esposizione dedicata a Leonardo mai ideata in Italia, una visione trasversale su tutta l'opera del genio poliedrico, artista e scienziato.

Leonardo  e l'acqua. Antonio Lafrery, La Grande Città di Milano, 1573. Milano, Civica Raccolta Achille Bertarelli

Leonardo è protagonista di un'altra mostra (maggio - ottobre 2015), che apre all'Acquario civico, dal titolo: "Leonardo e l'acqua". Attraverso disegni e stampe antichi si ricostruisce l'avvincente narrazione degli studi e dei progetti di Leonardo da Vinci sull'acqua, nei sui aspetti fisici e dinamici. Una mostra che racconta come il genio eclettico di Leonardo fu sempre affascinato da questo elemento, come artista, scienziato e ingegnere (a cura di Claudio Calì e Rita Capurro).

Spazio anche al genio di Michelangelo con "D'après Michelangelo. La fortuna dei disegni per gli amici". Attraverso alcuni disegni originali di Michelangelo, realizzati per Tommaso Cavalieri e Vittoria Colonna, la mostra racconta il successo senza tempo di alcuni soggetti, ripresi nell'interpretazione di altri Maestri in diversi linguaggi e tecniche artistiche: disegni, ma anche incisioni, dipinti, cristalli, maioliche e smalti. La mostra è a cura di Alessandro Rovetta, Alessia Alberti, Claudio Salsi (Castello Sforzesco dal 16 settembre al 10 gennaio 2016).

Il PAC - Padiglione d'Arte Contemporanea ospita, da marzo a giugno, una storica mostra sul lavoro di David Bailey, uno dei fotografi più illustri al mondo, che ha dato un contributo eccezionale alle arti visive, creando ritratti fantasiosi e sempre stimolanti di soggetti e gruppi, catturati nel corso degli ultimi cinque decenni: molti di loro famosi, alcuni sconosciuti, tutti coinvolgenti e memorabili. Oltre ad includere nuovi lavori, la mostra conterrà una grande varietà di fotografie di Bailey, frutto di una carriera che ha attraversato più di mezzo secolo.

Super Superstudio. Il Monumento Continuo, 1969

Sempre al PAC (ottobre 2015 - gennaio 2016) si terrà la prima retrospettiva in Italia dedicata al Superstudio (1966-1978), il gruppo italiano di architettura radicale che ha influenzato il modo di progettare in tutto il mondo, ispirando il lavoro di grandi nomi come Zaha Hadid, Rem Koolhaas e Bernard Tschumi. In mostra i loro progetti più importanti, i pezzi di design più iconici, installazioni e film, insieme a opere di artisti contemporanei che hanno rielaborato pratiche e attitudine del collettivo fiorentino. La mostra è a cura di Andreas Angelidakis, Vittorio Pizzigoni e Valter Scelsi

"Natura - Mito e paesaggio nel mondo antico" è la mostra che presenta un ampio percorso nella produzione figurata ispirata alla natura, al paesaggio e all'azione dell'uomo sull'ambiente. (Palazzo Reale, dal 22 luglio 2015 al 10 gennaio 2016) Il Museo delle Culture inaugura i suoi spazi con una mostra dedicata al dialogo tra Milano e i tanti "mondi lontani" - dall'Africa all'Oriente - apparsi sulla scena della città attraverso le grandi esposizioni. Opere d'arte, oggetti di design, architetture, documenti e arredi testimoniano il fascino dell'esotismo e l'ansia di modernità. Si terrà dal 26 marzo al 19 luglio, ed il comitato scientifico è di tutto rispetto (Fulvio Irace, Anna Mazzanti, Mariagrazia Messina, Antonello Negri, Carolina Orsini, Marina Pugliese e Ornella Selvafolta). La mostra si terrà al museo delle Culture dal 26 marzo al 9 luglio 2015.

Al Palazzo della Ragione apre Italia inside out (marzo - settembre 2015). L'Italia è sempre stata una delle destinazioni preferite dai fotografi, la cui ricerca si è concentrata sulla bellezze, sul modo di vivere del nostro Paese, sui drammi e le particolarità della nostra storia e dei personaggi che l'hanno tracciata. La mostra esplora questo bagaglio prezioso di immagini, esperienze e visioni in due momenti, attraverso il lavoro di fotografi italiani prima e internazionali poi (a cura di Giovanna Calvenzi).

Ci sono poi i grandi artisti che hanno fatto la storia dell'arte: Giotto e Medardo Rosso, ma anche Raffaello e Hayez. E poi le panoramiche sulle tendenze più innovative provenienti da ogni parte del mondo: Jing Shen, Growing roots e Don't shoot the painter.

pubblicato in data: - ultimo aggiornamento: