Kin: un rivestimento ceramico ispirato all'ordine matematico presente in natura

Un'idea degli spagnoli di Dsignio

Trae ispirazione dai modelli matematici presenti in natura, il rivestimento in ceramica prodotto da Harmony-Peronda e firmato dai designer di Dsignio, studio di Madrid fondato da Alberto Bejerano e da Patxi Cotarelo.

Nessuna forma è casuale, nessun dettaglio è lasciato al caso. «Gli elementi che compongono il rivestimento sono come migliaia di piccole molecole che costruiscono meravigliosi pezzi di ingegneria: una grande architettura che si perpetua nel tempo» così i designer definiscono la loro creazione.

A comporre la superficie è un insieme di forme geometriche. Come una catena di cellule, numerosi pentagoni si intrecciano per formare una griglia di esagoni. Attraverso i loro rilievi, le diverse parti, enfatizzano la capacità di riflessione della ceramica, creando forma sinuose che cambiano a seconda dell'incidenza della luce.

Alberto Bejerano e Patxi Corelo hanno fondato lo studio Dsignio nel 2002 a Madrid e hanno vinto più premi, tra cui il prestigioso concorso internazionale Andreu World. La loro Collage Collection, una linea di arredi composta da moduli multifunzione è stata inoltre selezionata tra i finalisti del prestigioso Premis Delta, il premio bandito fin dal 1961 dall'associazione di disegno industriale ADI-FAD con cadenza biennale, la cui giuria quest'anno era presieduta da Eugeni Quitllet, designer che ha iniziato la sua carriera con Philippe Starck.

pubblicato in data: