Gli Headquarters Kristalia rinascono dal restyling firmato da Sandro Burigana

A Prata di Pordenone nasce la nuova sede dell'azienda Kristalia dal progetto di Sandro Burigana, architetto di d-recta urban management. L'azienda di furniture design nel 2014 decide di investire su se stessa e di ampliare e ristrutturare la sua sede, intervenendo su un'area industriale dismessa e procedendo con una nuova bonifica del terreno e delle strutture che ospita. 

© Paolo Contratti - Contratticompany Srl

© Paolo Contratti - Contratticompany Srl

Ad ispirare il progetto il concetto di trasparenza e la volontà di trasferire nell'architettura i valori aziendali. Infine la creazione di volumi semplici pensati per essere inseriti con naturalezza nel contesto.

Prima di passare al pruduct design, Kristalia era specializzata nella produzione di complementi prevalentemente in vetro. «Da qui il suo nome, che deriva dalla fusione delle due parole chiave: cristallo e made in Italy. Ma quel nome è evocatore anche di un'altra specificità, che continua a contraddistinguere Kristalia anche quando la produzione del vetro verrà abbandonata a favore del furniture design: cioè la trasparenza», spiegano dall'azienda.

© Paolo Contratti - Contratticompany Srl

© Paolo Contratti - Contratticompany Srl

Così, a caratterizzare l'intervento è la presenza di grandi vetrate che aprono sulle aree verdi circostanti. Ci sono poi altri valori che l'architettura deve veicolare e sono quelli della filosofia che guida la produzione e che l'azienda sintetizza in cinque conce. 

© Paolo Contratti - Contratticompany Srl

Infine c'è il concetto di rispetto dell'ambiente: «È una questione di sostenibilità, che muove dall'idea che un ambiente di lavoro possa assorbire e al contempo produrre l'energia che gli serve, in un circolo virtuoso: così i pannelli fotovoltaici posti sul tetto servono a garantire la sussistenza energetica agli interni che sono progettati nello scambio tra aree votate al lavoro e zone di relax e svago. In questo modo, anche la forza energetica umana promette una risposta combinata tra creatività ed efficienza» dichiarano dall'azienda.

© Paolo Contratti - Contratticompany Srl

© Paolo Contratti - Contratticompany Srl

Oltre agli uffici, alla produzione, alle aree di carico e scarico merci, la nuova architettura ospita anche zone ricreative per lo sport e l'intrattenimento, un ampio showroom aperto e un'area per dar spazio alle collaborazioni di natura artistica.

 

pubblicato in data: