Inarcassa, contributi minimi in 6 rate nel 2016

La richiesta va inviata entro il 31 gennaio

Anche nel 2016 gli architetti e gli ingegneri iscritti a Inarcassa potranno versare i contributi minimi in sei rate bimestrali. Potranno scegliere tale alternativa anche i pensionati. Tutti gli interessati dovranno, però, inviare una richiesta telematica entro il 31 gennaio 2016.

La prima rata va pagata entro il 29 febbraio, mentre l'ultima scadrà il 31 dicembre. I sei Mav avranno tutti uguale importo. Per inviare la domanda bisogna accedere alla propria posizione su Inarcassa On line (sezione "agevolazioni", presente sul menu laterale).

Ciascun Mav sarà disponibile circa 30 giorni prima della scadenza. 

Ricordiamo, inoltre, che tra le ultime agevolazioni, c'è anche la possibilità di pagare il conguaglio in scadenza tra qualche giorno entro il 30 aprile 2016, Gli interessi sono pari al tasso BCE, più il 4,5 per cento applicato ai giorni trascorsi a partire dal 31 dicembre 2015. Chi vorrà servirsi della proroga dovrà generare il Mav per il conguaglio 2014 entrando in Inarcassa On line e versare l'importo indicato nel bollettino entro aprile 2016. Il pagamento oltre la data del 31 dicembre non comporterà sanzioni e gli interessi saranno aggiunti alla rata dei minimi del prossimo anno, in scadenza a giugno, o ad uno dei pagamenti successivi.

 

pubblicato in data: