Venezia, David Chipperfield insedia nelle Procuratie Vecchie l'hub filantropico di Generali

David Chipperfield Architects si è aggiudicato, dopo una competizione internazionale, il restauro e la riconfigurazione delle Procuratie Vecchie a Piazza San Marco. L'incarico arriva dalla compagnia di assicurazioni Generali che vi insedierà un hub per il supporto di comunità vulnerabili.

notizie di architettura

David Chipperfield Architects si è aggiudicato, dopo una competizione internazionale, il restauro e la riconfigurazione delle Procuratie Vecchie a Piazza San Marco, a Venezia. L'incarico arriva dalla compagnia di assicurazioni Generali. L'imponente edificio delle Procuratie Vecchie, completato da Jacopo Sansovino nel sedicesimo secolo, diventa la sede di una sorta di hub filantropico, battezzato The Human Safety Net, con il quale Generali dà vita ad un programma per il supporto delle comunità più vulnerabili, attorno a cui sarà creato un network di persone che aiutano altre persone.

Con il progetto di restauro delle Procuratie Vecchie, Generali si occupa anche di altre parti della piazza e dei Giardini Reali. «A lavori ultimati, si ricreeranno alcuni storici percorsi creando un flusso rinnovato all'interno dell'area della Piazza San Marco» fa sapere la compagnia di assicurazioni. «Rispettando il patrimonio storico e culturale», Chipperfield trasforma l'edificio nella sede di Human Safety Net, un movimento globale che unisce le comunità sparse nel mondo attraverso una rete di persone che aiutano altre persone. L'iniziativa è promossa da Generali, ma sarà aperta ad alleanze e partnership tra privati e organizzazioni che ne condividano i valori e la missione. 

«The Human Safety Net e la sua sede a Venezia, una città immersa nella storia e nella cultura, apportano conoscenza e ispirazione per la collettività» ha commentato David Chipperfield. «Sono felice - ha continuato - di lavorare su questo progetto che, coerente da un punto di vista architetturale e sociale, coinvolgerà e unirà idee e persone di tutto il mondo. Il lavoro in sinergia con Generali mira a trasformare le Procuratie Vecchie in uno spazio dinamico che rappresenti la missione globale di The Human Safety Net e allo stesso tempo preservi l'imponente bellezza e storia degli edifici».

Interni delle Procuratie Vecchie nel progetto di David Chipperfield  © David Chipperfield Architects

Interni delle Procuratie Vecchie nel progetto di David Chipperfield © David Chipperfield Architects

«Con l'apertura al pubblico di questi spazi storici, per la prima volta in 500 anni, stiamo creando un nuovo spazio dinamico dove le persone possono incontrarsi per discutere alcune delle più pressanti tematiche sociali che la nostra società globale si trova oggi ad affrontare» ha affermato Philippe Donnet, Amministratore Delegato del Gruppo Generali.

Interni delle Procuratie Vecchie nel progetto di David Chipperfield © David Chipperfield Architects

Lavori in corso alle Procuratie, foto: ©  Martino Lombezzi

Il programma che prenderà forma nello storico edificio è triplice, con un impegno verso le famiglie povere, i rifugiati e i neonati. In particolare sono tre i programmi individuati: il primo promuoverà le pari opportunità di vita per bambini che crescono in condizioni di povertà. The Human Safety Net fornirà supporto a 30.000 genitori nei primi sei anni di vita dei loro bambini, che è stato dimostrato scientificamente essere il periodo più formativo. Aiutare i rifugiati a creare 500 nuove imprese, posti di lavoro e opportunità professionali, è la seconda missione. Infine, sarà messo in atto un programma per prevenire e curare una malattia neonatale devastante, chiamata asfissia.

Mariagrazia Barletta

Info: www.thehumansafetynet.org

Restauro dei Giardini Reali

Anna Regge, acquerello 2017, Il ponte lavatoio dei Giardini Reali, Venezia

Giardini Reali, Venezia, foto: ©  Martino Lombezzi

Assonometria del restauro dei Giardini Reali, Venezia, 2017

pubblicato in data: