Appalti 2020: in vigore le nuove soglie comunitarie

Cambiano per il 2020 le soglie che individuano i contratti di rilevanza comunitaria negli appalti di forniture, servizi e lavori, nei concorsi di progettazione e nelle concessioni. Dal 1° gennaio è infatti in vigore la revisione biennale di tali soglie, modificate dai regolamenti delegati (Ue) del 30 ottobre 2019.

I regolamenti vanno a modificare le direttive 2014/24 Ue (articoli 4 e 13), 2014/25 Ue (articolo 15), 2009/81 Ce (articolo 8) e 2014/23 Ue (articolo 8), riducendo leggermente tutte le soglie, che, dunque, risultano così riformulate:

Eccoli nel dettaglio i valori delle nuove soglie per appalti di forniture, servizi e lavori e concorsi di progettazione

Settori ordinari:

  •  5.350.000 euro per gli appalti pubblici di lavori;
  • 139.000 euro per gli appalti pubblici di forniture e di servizi aggiudicati dalle autorità governative centrali e per i concorsi di progettazione organizzati da tali autorità;
  • 214.000 euro per gli appalti pubblici di forniture e di servizi aggiudicati da amministrazioni aggiudicatrici sub-centrali e concorsi di progettazione organizzati da tali amministrazioni.

Regolamento delegato (Ue) 2019/1828 - settori ordinari

Settori speciali:

  •  428.000 euro per gli appalti di forniture e di servizi nonché per i concorsi di progettazione;
  • 5.350.000 euro per gli appalti di lavori.

Regolamento delegato (Ue) 2019/1829 - settori speciali

Difesa e sicurezza

  • 428.000 euro per gli appalti di forniture e di servizi;
  • 5.350.000 euro per gli appalti di lavori.

Regolamento delegato (Ue) 2019/1830 - difesa e sicurezza

Concessioni 

  • concessioni di valore pari o superiore a 5.350.000 euro.

Regolamento delegato (Ue) 2019/1827 - concessioni

pubblicato in data: