Omaggio ai pensionati che controllano i cantieri, Pescara apre le finestrelle agli Umarell

l'iniziativa del creativo Alessio Sarra

pubblicato il:

Un pannello con la scritta "Segui il cantiere", la sagoma di un anziano con le tradizionali mani dietro la schiena e la finestra vera e propria: gli Umarell diventano ufficialmente ospiti del cantiere, non solo legittimati, addirittura invitati!

UMARELL = "Pensionato che si aggira, per lo più con le mani dietro la schiena, presso i cantieri di lavoro, controllando, facendo domande, dando suggerimenti o criticando le attività che vi si svolgono". 

Nonostante l'espressione trovi origine nel dialetto bolognese con il significato di "omarello", "ometto"  - reso celebre dallo scrittore Danilo Masotti e ora entrato di diritto nell'edizione 2021 del dizionario Zingarelli - l'idea prende forma in Abruzzo, a Pescara, e nasconde il nome di Alessio Sarra, creativo, imprenditore e noto consulente immobiliare pescarese.

"È un gesto fisico e simbolico di apertura verso i pensionati, per renderli partecipi dei cambiamenti in atto nel loro quartiere - afferma Sarra - Osservare i cantieri è un'attività che tanto appassiona gli anziani, al punto da dare origine a canzoni e ad un neologismo che entrerà nel dizionario. Spesso, però, si pone una questione di sicurezza: in più occasioni mi è capitato di vedere pensionati che rischiavano di cadere pur di affacciarsi per guardare all'interno di un cantiere. Gli anziani sono custodi dei valori della nostra società, sono la storia delle nostre città. In questo modo - conclude l'imprenditore - vogliamo valorizzarli e renderli testimoni del contesto urbano che si evolve davanti ai loro occhi".

Ad oggi, le finestrelle allestite sono due, si trovano in via Don Bosco, e gli umarell potranno ammirare - e valutare - lo stato avanzamento lavori di un palazzo che sarà poi messo in vendita. Una terza, prevista, sarà posizionata in un cantiere in via Caboto a Portanuova.

L'iniziativa, che ha già ricevuto grande consenso sui social, intende non solo garantire l'avvicinamento degli anziani ai cantieri in completa sicurezza, ma anche lanciare un messaggio sociale, mettendo al centro di questa operazione la fascia dei pensionati, molto spesso in balia della solitudine a causa dell'emergenza sanitaria.

Un gesto semplice quanto efficace, facilmente replicabile da altri costruttori. 

Umarell di tutta Italia, unitevi!
A Pescara aspettano le vostre dritte... ma ricordate di mettere la mascherina!

di Elisa Scapicchio

© RIPRODUZIONE RISERVATA