Aurora Place: doppio riconoscimento

Il RAIA (Royal Australian Institute of Architects) - più precisamente la sezione del Nuovo Galles del Sud - ha premiato Renzo Piano per la torre di uffici e l'edificio residenziale che costituiscono il complesso denominato Aurora Place, conferendo due ambiti riconoscimenti che mai nella storia erano stati assegnati al medesimo progetto: il Wilkinson Award  per l'architettura residenziale e il Sir John Sulman Award per gli edifici pubblici e commerciali.

Nella seconda metà degli anni novanta, in previsione dei Giochi Olimpici di Sydney, l'impresa australiana Lend Lease Development commissionò al Renzo Piano Building Workshop il progetto di un grattacielo destinato a ospitare uffici e di un edificio poi denominato Macquarie Apartments. All'inizio il programma generò numerose polemiche, perché andava a interessare una parte del distretto storico di Sydney e prevedeva la sostituzione dello State Office Block, un alto edificio risalente al 1967.

Oltre alle problematiche legate alla particolarità del contesto, il progetto doveva relazionarsi con il linguaggio architettonico dell'Opera House, simbolo della città di Sydney e integrarsi nell'area compresa tra i Giardini Botanici  e il distretto finanziario. Data la finalità dei due edifici, sorse l'esigenza di bilanciare queste istanze con la necessità di creare un ambiente a misura d'uomo, anche se distribuito su più livelli e caratterizzato da una forte connotazione tecnologica, nel quale potessero intrecciarsi le attività di residenti e impiegati.

La torre degli uffici è un grattacielo di 44 piani alto 200 metri e comprende una superficie di quasi 50000 mq: nonostante questo il suo tratto distintivo è la leggerezza, conferita dal guscio di vetro che contiene l'edificio e si estende oltre l'ultimo livello, delineando una sorta di ala inclinata. Al di là della ricerca formale, il rivestimento esterno composto di montanti verticali e elementi orizzontali orientabili per la ventilazione, serve anche come sistema di regolazione della luce solare e della temperatura, grazie a piccoli cerchi di materiale ceramico incorporati nelle lastre di vetro, che rendono graduale il passaggio dall'opacità dei contorni alla chiarezza della parte centrale delle lastre. All'interno della torre i giardini pensili e le terrazze servono a rimarcare l'idea di uno spazio non interrotto e sviluppato in altezza.

I Macquarie Apatments sono un edificio residenziale di 17 piani che si affaccia sui Giardini Botanici di Sydney. Secondo Paul Berkemeier, presidente della giuria che ha assegnato i riconoscimenti per conto del RAIA, "I Macquarie Apartments di Aurora Place offrono un significativo modello di architettura residenziale", in quanto basati su concetti che possono essere ripresi anche in progetti di scala più ridotta: la vivibilità e l'integrazione con l'ambiente circostante. Ogni appartamento occupa tutta la superficie del livello su cui è collocato e gode di una vista totale della città. La sagoma più consistente del blocco residenziale cilindrico è collegata alla più slanciata torre degli uffici da una stretta piazza con copertura vetrata, che rappresenta l'estensione dello spazio urbano all'interno di Aurora Place (anche grazie alla presenza della scultura del giapponese Kan Yasuda) e il proseguimento del piano di calpestio degli edifici - una continuità enfatizzata dalla pavimentazione, che è la stessa in tutto il pianoterra.

I riconoscimenti conferiti dal RAIA seguono il MBA Excellence in Construction Award, vinto da Aurora Place nel 2001 in due diverse categorie, e il Rider Hunt Award, ottenuto nel 2002 a livello regionale e nazionale. 
  

Per approfondimenti:

http://194.185.232.3/works/042/index.asp
www.auroraplace.com.au/

pubblicato in data: