Victoria & Albert Museum: a rischio l'intervento di Libeskind

Benché siano trascorsi otto anni dal concorso vinto da Daniel Libeskind per l'estensione del Victoria & Albert Museum, la realizzazione del progetto non è ancora iniziata e addirittura - come temono alcuni responsabili del museo londinese - potrebbe non vedere mai la luce. Lo Heritage National Fund, che gestisce i proventi della National Lottery, ha rifiutato di concedere la somma richiesta dagli amministratori per avviare la costruzione della Spirale, l'avveniristico edificio che Libeskind ha immaginato per dotare il museo di nuovi spazi e favorire il collegamento tra i vari livelli esistenti.

La National Lottery, istituita dal parlamento inglese nel 1993, raccoglie denaro per iniziative benefiche che riguardino le arti, la carità, la salvaguardia del patrimonio culturale, le celebrazioni del nuovo millennio, lo sport, la salute, l'educazione e l'ambiente: di ogni sterlina spesa per acquistare un biglietto della lotteria, 28 penny vengono indirizzati al fondo di beneficenza (4,66 penny sono la quota destinata al patrimonio culturale). Secondo le dichiarazioni della direttrice, lo Heritage Lottery Fund ha escluso la Spirale di Libeskind dalla lista delle iniziative che riceveranno il contributo perché, pur rappresentando un notevole esempio di creatività e maestria tecnica, non risponderebbe al requisito individuato dal fondo come primario: garantire importanti benefici al patrimonio culturale del Regno Unito, in termini di conservazione, educazione e fruizione.

Il progetto della Spirale, che complessivamente dovrebbe impegnare un budget di circa 70 milioni di sterline, ricade nell'ambito del programma FuturePlan, nato per rinnovare e avvicinare al pubblico del nuovo millennio il Victoria & Albert Museum. FuturePlan prevede la creazione di nuovi spazi espositivi e di percorsi integrati nella struttura preesistente, resi più agevoli dall'adozione di un'apposita segnaletica. Il futuro Victoria & Albert accoglierà i visitatori con servizi rinnovati per l'orientamento e l'intrattenimento (caffè, ristoranti, negozi). Per ora è stata realizzata solo la prima parte del programma, ovvero le British Galleries inaugurate nel novembre 2001, che nelle intenzioni dei responsabili dovrebbero diventare il modello qualitativo di riferimento per tutti i futuri nuovi interventi.

L'espansione dovrebbe essere costruita lungo Exhibition Road, dove ora sorge un colonnato, e costituire un insieme autoportante in virtù della particolare configurazione delle pareti esterne, che si sovrappongono e si incastrano in modo da dare stabilità alla struttura. Nel progetto sei percorsi centrifughi si dipartono  verso l'edificio storico, convogliando i diversi livelli dell'ala Henry Cole, dell'ala Webb e della Western Range verso un livello comune accessibile dalla Spirale. Portando avanti una tradizione del South Kensington, è stato ipotizzato un rivestimento di piastrelle fatte a mano, di un colore accordato con la pietra Portland dei corpi di fabbrica del complesso preesistente. Il risultato è una struttura con la forma di una spirale non convenzionale, che, essendo prodotto della cultura contemporanea, si dirama in più direzioni e offre ai visitatori  nuove traiettorie visive sul costruito circostante.

La Spirale è pensata per contenere l'ingresso al piano interrato con collegamento al tunnel proveniente dalla stazione di South Kensington, l'ingresso principale a livello strada, su Exhibition Road, cinque livelli di gallerie per esposizioni di design contemporaneo, moda, architettura e artigianato (anche questo un elemento di ricerca di continuità con la tradizione del Victoria and Albert) e infine un terrazzo con caffetteria e vista sulla città.

Il futuro del progetto di ampliamento verrà ulteriormente valutato dagli amministratori del museo a settembre. Daniel Libeskind ha dichiarato di essere comunque ottimista sul destino della sua creatura, convinto che la Spirale potrebbe contribuire a promuovere l'immagine del Victoria & Albert Museum come luogo aperto e piacevole per i visitatori, lontano dallo stereotipo del vecchio museo polverono.

 

Immagini della Spirale:
www.daniel-libeskind.com/projects/pro.html?ID=1
www.vam.ac.uk/exploring/futureplan/fp_vision/

pubblicato in data: