Onore all'irriverenza

Nonostante le sue prese di posizione e la forte tendenza all' innovazione/sovvertimento dello status quo - o forse proprio in virtù di queste caratteristiche - Thom Mayne, architetto originario del Connecticut ma trapiantato in California, ha vinto l'edizione 2005 del Pritzker Prize. La notizia è stata diffusa dal sito ufficiale del premio e ripresa dai principali organi di stampa online e offline: il riconoscimento ha suscitato particolare entusiasmo  negli Stati Uniti, dato che dal 1991 (anno della vittoria di Robert Venturi) il Pritzker non veniva assegnato a un americano.

La cerimonia ufficiale di premiazione, con la consegna a Mayne del medaglione di bronzo accompagnato da una considerevole somma di denaro (100.000 dollari), si svolgerà il prossimo 31 maggio al Millennium Park di Chicago, nel Padiglione progettato dal vincitore dell'edizione 1989 (Frank Gehry) e intitolato al fondatore del Premio, Jay Pritzker. 

Nato nel 1979, il cosiddetto "Nobel dell'architettura" è stato istituito dalla famiglia Pritzker, attiva nel settore delle costruzioni e, in particolare, nella realizzazione degli Hyatt Hotel in varie parti del mondo, proprio per "compensare" un settore trascurato dall'Accademia Svedese. La filosofia del premio è individuare ogni anno un architetto vivente le cui opere siano testimonianza di talento, visione, impegno e significativo contribuito al progresso culturale dell'umanità. Del Nobel il Pritzker ha adottato anche i meccanismi di selezione dei candidati e di scelta del vincitore da parte dei membri di una giuria internazionale, che esprimono in segreto il proprio voto.

Ada Louise Huxtable, critica d'arte e membro della giuria, ha dichiarato che "L'opera di Thom Mayne trasporta l'architettura dal ventesimo al ventunesimo secolo, con l'impiego dell'arte e della tecnologia contemporanee per creare uno stile dinamico che esprima e soddisfi le esigenze di oggi". In effetti, l'entusiasmo verso l'opera di Mayne è un fenomeno consolidato, considerando che l'architetto ha ricevuto 54 AIA Awards, 25 Progressive Architecture Awards e numerosi altri premi in tutto il mondo.

Tra i lavori più recenti di Thom Mayne e del suo studio Morphosis spiccano il Quartier generale nel Distretto 7 del Dipartimento dei Trasporti della California e i progetti per il nuovo Parlamento dell'Alaska e per il Villagio Olimpico, ideato in vista della candidatura di New York come sede dei Giochi che si svogeranno nel 2012.

Per approfondimenti

The Pritzker Architecture Prize (sito ufficiale)

Sito dello studio Morphosis

 

Foto tratta dal sito pritzkerprize.com

 

pubblicato in data: