Il piano per Clapham Park sotto esame

Nell'ambito del programma "New Deal for Communities" (NDC), finalizzato a ridurre il divario tra le aree più povere e le altre zone dell'Inghilterra, il piano decennale per Clapham Park è un progetto di rivitalizzazione di un'area di circa 61 ettari, che ospita 7.100 residenti in un agglomerato sostenzialmente abbandonato a se stesso negli ultimi venti anni. Il settore interessato dal Clapham Park Project ricade nel sobborgo londinese di Lambeth e confina con il territorio che circonda Brixton, Streatham e Balham. 

Il progetto, affidato allo studio dell'architetto Andrew Wright, prevede il recupero dell'edilizia e delle infrastrutture esistenti - attraverso interventi mirati di miglioramento - insieme alla realizzazione di nuove strutture. Nei giorni scorsi è stato sottoposto al Comitato per la revisione dei progetti interno alla Commissione per l'Architettura e l'Ambiente Costruito (CABE, Commission for Architecture and the Built Environment), un ente fondato dal Dipartimento per la Cultura, la Comunicazione e lo Sport e dall'Ufficio del Primo Ministro, i cui membri vengono nominati dal Segretario di Stato.

La CABE opera per il miglioramento qualitativo delle città inglesi, sia dal punto di vista degli alloggi e dei servizi, sia per quanto attiene le strade e i parchi, con particolare attenzione per le aree urbane economicamente depresse. Come dettagliatamente documentato sul sito ufficiale della CABE, esprimendo il proprio parere sul piano da 450 milioni di sterline che dovrebbe consentire la rinascita di Clapham, la Commissione ha mostrato di apprezzare l'accuratezza delle analisi preliminari svolte e l'impostazione generale, soprattutto per la scelta dell'isolato a corte come tipo edilizio di riferimento; tuttavia ha anche auspicato l'impegno costante da parte dei soggetti coinvolti nell'attuazione di continue verifiche sull'andamento del progetto.

Alle periodiche revisioni, nel corso degli anni, dovrebbero seguire - secondo la CABE - opportune modifiche, in una strategia d'insieme incentrata sulle problematiche tipiche dei grandi inediamenti urbani: l'economia delle risorse energetiche, lo smaltimento centralizzato dei rifiuti, la raccolta dell'acqua piovana e la manutenzione degli spazi aperti. Proprio il parco, previsto al centro dell'area interessata dalla risistemazione, è stato oggetto di critica da parte dei membri del comitato di revisione, perché ritenuto solo un mezzo per ridurre al minimo gli spazi non costruiti: "Abbiamo alcune riserve sulla natura dello spazio aperto centrale e su quello che potrebbe diventare nel tempo".  

Sito della Commission for Architecture and the Built Environment (CABE)

Sito del Clapham Park Project

Progetto per Clapham (immagine del plastico) dal sito di Andrew Wright

pubblicato in data: