Il NYPD arresta la Freedom Tower

Le perplessità del New York Police Department sull'efficacia delle misure di sicurezza previste nel progetto della Freedom Tower erano note da tempo, nel senso che - a quanto riporta l'edizione online del New York Post - già in rapporti pubblicati l'anno scorso veniva valutata insufficiente la distanza di 7,60 metri dalla strada ed era consigliato un ulteriore arretramento. Nelle ultime tre settimane le obiezioni sono state chiaramente espresse al costruttore Larry Silverstein e, di conseguenza, agli architetti coinvolti.

Silverstein aveva chiamato David Childs dello Studio SOM (Skidmore Owings e Merrill), a coordinare lo sviluppo del progetto ideato da Daniel Libeskind,  per mitigare l'impronta monumentale ed espressiva dell'architetto di origine polacca e curare l'aspetto più "funzionale" della Torre - secondo il portale cittadino GothamGazette.com, il costruttore aveva trovato insufficienti gli spazi destinati a uffici nella sistemazione iniziale.

Non sono state comunicate al pubblico le specifiche carenze individuate nei sistemi di sicurezza pensati per l'edificio che, secondo molti osservatori, non appena realizzato diventerà  un probabile bersaglio terroristico: la Silverstein Properties ha affidato a un portavoce una scarna dichiarazione ufficiale e la precisazione di avere applicato gli standard di sicurezza dell'Autorità Portuale di New York e del New Jersey.

Dotata di una struttura disegnata da linee oblique e avvolta in una specie di involucro a spirale, la Freedom Tower, in base alle indicazioni di progetto, dovrebbe svilupparsi a partire da un nucleo solido di calcestruzzo, riforzato da un sistema di cavi d'acciaio. Architectural Record precisa che anche sul versante dell'impiantistica erano state adottate misure di sicurezza giudicate sufficienti: oltre a un sistema antincendio particolarmente robusto, erano previsti filtri chimici e biologici, insieme a rampe  abbastanza ampie da facilitare la fuga in caso di pericolo.

A prescindere dall'entità delle modifiche che si renderanno eventualmente necessarie, il completamento dell'opera ritarderà e si sposterà in avanti la conclusione dei lavori, fin qui prevista entro il 2008 o nei primi mesi del 2009.

 

Immagini del progetto
(dal sito della Silverstein Properties, http://silversteinproperties.com)

Vedute con rendering
(dal sito dello Studio SOM - Skidmore Owings Merrill - www.som.com)

 

pubblicato in data: