La miniera di cultura del Quebec

La Grande Biblioteca del Quebec, completata nello scorso mese di dicembre dopo tre anni e mezzo di lavori, apre al pubblico nel fine settimana a cavallo tra aprile e maggio, come riferisce canadianarchitect.com, attuando la finalità principale connessa alla sua realizzazione: fornire ai cittadini uno spazio di libero e immediato accesso alla cultura e, in particolare, alla tradizione storica della provincia canadese in cui ricade Montreal. Le due collezioni principali - una divisa in sezioni tematiche comprendenti testi destinati al prestito e un'altra storica, la "Quebec Heritage Collection", consultabile solo in biblioteca - saranno integrate con il prestito interlibrario e soprattutto con l'utilizzo di Internet.

La semplicità di fruizione degli spazi, per quanto articolati, è stato uno dei fattori determinanti per la vittoria del progetto di Patkau Architects con Croft Pelletier e Menkès Shooner Dagenais nel concorso internazionale conclusosi nell'estate 2000: il sito ufficiale della Bibliothèque Nationale du Québec registra puntualmente tra le motivazioni della scelta effetuata dai giurati la capacità dimostrata dai progettisti di "...risolvere con grande eleganza, rigore e sensibilità la complessa natura degli spazi e delle funzioni della GBQ".

Gli oltre quattro milioni di documenti disponibili sono collocati in un edificio di circa 33.000 mq, costato complessivamente 141 milioni di dollari. I punti di riferimento principali sono due ampie sale rivestite in legno: la prima è organizzata come un "deposito" per i libri della collezione generale ed è dotata di spazi per la lettura che si trovano fuori dal suo perimetro; la seconda, invece, incorpora sia gli scaffali su cui è riposta la collezione Quebec (lungo le pareti), sia l'area per la consultazione (al centro).

Il rame e il vetro del rivestimento esterno sono associati al granito, utilizzato negli spazi interni scanditi da un percorso che si snoda attraverso l'intero edificio. Il collegamento tra i diversi settori, caratterizzati da varietà di luce e di proporzioni, è garantito anche da scale e ascensori.

Nella Grande Biblioteca inoltre sono compresi diversi spazi pubblici (sala conferenze, caffè, galleria, giardino e punti vendita di libri), collocati ai livelli inferiori rispetto alle collezioni per favorire l'integrazione con il contesto urbano circostante.

 

Immagini del progetto
(dal sito di Patkau Architects www.patkau.ca)

Sito dello studio Croft Pelletier

Sito degli architetti Menkès Shooner Dagenais

Bibliothèque Nationale du Québec

pubblicato in data: