Piano per un campus polifunzionale

pubblicato il:

Dovrebbero essere disponibili entro l'autunno gli elaborati del progetto preliminare per il nuovo quartiere destinato alle arti creative e sceniche che lo studio di Renzo Piano svilupperà su commissione della Princeton University: lo riferisce la sezione delle news del sito princeton.edu, che, mettendo in risalto le esperienze precedenti del gruppo di Piano nelle architetture per lo spettacolo e la musica, evidenzia l'affinità di intenti che ha determinato la scelta da parte degli amministratori della prestigiosa istituzione universitaria.

Decisiva è stata la capacità dimostrata già in passato da RPBW di conciliare attività e funzioni diverse nell'ambito di una stessa sistemazione progettuale: probabilmente nel futuro agglomerato, tra University Place e Alexander Street, sorgeranno ulteriori strtture per lo spettacolo (al momento la zona comprende il McCarter Theatre Center), una nuova piazza centrale e un nuovo accesso al campus.

La creazione della nuova area - sempre secondo il sito ufficiale di Princeton - dovrebbe presupporre anche il recupero delle sedi di attività commerciali esistenti e, in generale l'ampliamento della superficie occupata da locali per la vendita al dettaglio; inoltre, dato il carattere "connettivo" del progetto, dovrebbe essere legata alla ridistribuzione del traffico pedonale e veicolare.

Il settore affidato a Renzo Piano non è l'unico interessato da una risistemazione, e rientra anzi nell'intervento coordinato dalla società di architettura Beyer Blinder Belle, che, prospettando lo sviluppo dell'insediamento universitario nei prossimi anni, si articola in vari progetti (ad esempio quello di Hopkins Architects per il nuovo edificio di Chimica).