Ancora Nouvel a Barcellona

Barcellona avrà un nuovo Parque Central, concepito dall'architetto Jean Nouvel come un'oasi di tranquillità, integrata nella trama delle trafficate arterie stradali che attraversano il quartiere Poblenou: secondo Yahoo!Noticias (es.news.yahoo.com), in occasione della presentazione del progetto, avvenuta lo scorso mercoledì 3 maggio, Nouvel ha evidenziato che "Bisona integrare queste strade e non vederle come elemento di contaminazione".

Anche se la viabilità pedonale sarà privilegiata, le automobili potranno circolare in due tratti della Calle Cristobal de Moura e della Calle Espronceda - nel caso di quest'ultima il tracciato, in corrispondenza del Parco, proseguirà sotto un ampio tunnel coperto di fiori.

In generale, come riferisce anche 20minutos.es, alberi (salici, tigli) e piante costituiscono la sostanza fondamentale del progetto di Nouvel, che utilizza la vegetazione per stemperare l'impatto delle barriere (ad esempio le ringhiere che circondano l'area verde), oppure per disegnare le scenografie naturali in cui si integrano elementi costruiti e attrezzature. A questo proposito, l'architetto dell'Istituto del Mondo Arabo, ha ammesso di avvertire una certa soggezione rispetto a un tema che a Barcellona lo pone inevitabilmente a confronto con il Parco Guell di Antoni Gaudì. 

Gli oltre 5 ettari del Parco del Poblenou, racchiusi in un'area triangolare a poca distanza dalla Torre Agbar dello stesso Nouvel, ospiteranno anche piccole capanne, una piattaforma circondata dall'acqua, una serie di strutture metallliche (i "nidi" e i "pozzi del cielo") e una cavità a forma di cratere nella quale sarà collocato un bar. Un'ulteriore attrattiva sarà rappresentata dalla piazza circolare dedicata alla Sardana, antichissima danza collettiva della Catalogna (informadanza.com).

I lavori per il Parque Central, iniziati da poco, dovrebbero concludersi nel settembre 2007, con un investimento complessivo di circa 18 milioni di euro.

 

pubblicato in data: