Eredità olimpica

La realizzazione delle attrezzature per i Giochi che si svolgeranno tra sei anni nella capitale inglese è legata strettamente alla prospettiva di successivo impiego delle ex-sedi olimpiche: del resto, questo meccanismo di "lascito" alla città ha costituito uno dei fattori decisivi nella scelta di Londra rispetto alle altre importanti città candidate a diventare sede dell'evento.

Il passaggio intermedio sarà rappresentato dallo svolgimento delle Paralimpiadi nelle medesime strutture, che - secondo london2012.org - al momento sono già disponibili per il 60%.

Presentata ufficialmente in questi giorni, la versione definitiva del progetto di Parco  Olimpico prevede lo spostamento della pallavolo a Earls Court, nell'area occidentale di Londra, mentre conferma che nel sito principale dei Giochi saranno collocati lo Stadio Olimpico, il Centro Acquatico e il Villaggio con gli alloggi degli atleti e gli spazi per l'allenamento.

Dal punto di vista dell'utilizzo successivo degli impianti concepiti per ospitare le attività connesse alle Olimpiadi, risulta particolarmente interessante, come evidenzia reuters.co.uk, il Media Centre, ovvero la struttura che durante il Giochi sarà a disposizione di migliaia di giornalisti e in seguito verrà destinata a centro d'affari.

Mappa interattiva del Parco Olimpico (dal sito ufficiale Londra 2012)

pubblicato in data: