Montreal ricerca l'armonia

Dopo quasi venti anni di attesa, come riferisce l'edizione online di The Gazette (canada.com), potrebbe essere portato a termine il progetto di una nuova sede per i concerti della Orchestre Symphonique de Montreal. Martedì 27 giugno è stato ufficialmente presentato il piano che, nell'arco di cinque anni, dovrebbe concretizzare l'inserimento di una struttura da 1900 posti in un'area di 15.000 mq a ridosso di Place des Arts.

Quest'estate verrà svolto uno studio di fattibilità, preliminare alla scelta del costruttore, che sarà formalizzata nell'autunno 2007 e seguita dal conferimento dell'incarico di progettazione. Per ora si sa già che l'acustica della sala concerti - componente determinante nella decisione di sostituire la Salle Wilfrid Pelletier, cioè la precedente sede dell'Orchestra Sinfonica -  sarà curata dallo studio statunitense Artec.

In previsione delle caratteristiche dell'opera e del costo stimato (105 milioni di dolari), la costruzione della sala concerti determinerà, per la prima volta in Quebec, la collaborazione tra pubblico e privato in un intervento di natura culturale.

Non essendo ancora disponibili elaborati grafici o ipotesi progettuali più o meno dettagliate, la stessa Gazette riporta le indiscrezioni in base alle quali gli amministratori sarebbero orientati a scegliere uno studio di architettura canadese per valorizzare Montreal, recentemente dichiarata "Città del design" dall'UNESCO.

 

Artec Consultants Inc (sito ufficiale)

Orchestre Symphonique de Montreal (sito ufficiale)

 

pubblicato in data: