Bambini sani a Calgary

Inaugurato il nuovo Alberta Children's Hospital, progettato da Kasian Architecture seguendo le indicazioni dei piccoli pazienti.

notizie di architettura

 

Lo studio canadese di progettazione, architettura d'interni e pianificazione Kasian ha sviluppato a Calgary la nuova sede per l'Ospedale Pediatrico della provincia di Alberta (Alberta Children's Hospital, ACH), a partire da una serie di incontri con i particolari destinatari del progetto e con i loro familiari. 

Nel corso di veri e propri "laboratori", attraverso disegni e specifiche richieste, i bambini hanno fornito - come evidenzia il sito kasian.com - le linee guida per l'elaborazione dell'edificio. Colore, flessibilità, vivibilità sono alcuni dei requisiti materializzatisi nella struttura: dalla varietà cromatica degli infissi interni ed esterni, alla decorazione di facciate e pareti, fino all'atrio principale su due livelli, che può essere trasformato in un teatro per rappresentazioni e conferenze.

L'Ospedale, costruito lungo il confine occidentale del campus universitario di Calgary, in 70.000 mq comprende tre aree funzionali: gli ambulatori per la cura dei pazienti esterni, il settore del trattamento diagnostico e le stanze riservate ai degenti. I bambini, oltre a usufruire di appositi spazi per il gioco, distribuiti in tutto il complesso, hanno la possibilità di personalizzare con scritte e immagini la camera che gli viene assegnata.

Secondo Archiseek Canada (canada.archiseek.com), la principale sfida che Kasian Architecture ha dovuto affrontare è stata progettare un centro di cura che fosse da subito accogliente e rivolto alle famiglie, ma garantisce, d'altra parte, una notevole adattabilità agli sviluppi futuri delle terapie e delle attrezzature mediche. Per il risparmio energetico, sono state applicate tecniche di ottimizzazione delle risorse, basate sull'impiego di sofisticati impianti, come ad esempio i sensori automatici per  rilevare l'effettiva presenza di persone negli ambienti e regolare di conseguenza le luci artificiali.

Tra gli strumenti intesi come estensione delle cure tradizionali, rientrano i solarium e le ampie vetrate, ma anche lo spazio verde che circonda l'ACH, ovvero i sette giardini realizzati con intenti specifici - riabilitazione, ricreazione o meditazione - e totalmente accessibili. La riduzione delle distanze e il miglioramento dei percorsi sono altre due esigenze degli utenti emerse dall'analisi svolta in fase preliminare: nel parcheggio, che offre 720 posti su tre livelli, il collegamento con l'ospedale è costituito da un percorso riscaldato, illuminato e protetto da una parete di vetro rinforzato.

Costato 263 milioni di dollari canadesi, il nuovo impianto, destinato ad accogliere quasi mezzo milione di pazienti all'anno, avrà un ruolo centrale nella Rete Sanitaria per l'Infanzia, servendo la provincia di Alberta, insieme alla parte meridionale dello Saskatchewan e della British Columbia.


Immagini (sito: canada.archiseek.com): 1 | 2 | 3

pubblicato in data: