Arte inossidabile

Inizieranno a ottobre i lavori di ampliamento del North Carolina Museum of Art, con la realizzazione della nuova ala, rivestita di lucido acciaio satinato.

notizie di architettura

Il Museo d'Arte di Raleigh (North Carolina), contraddistinto dalla particolarità di associare, alle gallerie comprese nell'attuale sede, una vasta area verde (66 ettari) intesa come ulteriore percorso espositivo all'aperto, sarà interessato a partire dal mese di ottobre da un intervento di espansione, che consentirà di riorganizzare la collezione permanente.

Secondo il sito del North Carolina Museum of Art (ncartmuseum.org), gli oltre 5.000 oggetti, risalenti a diverse epoche storiche dall'antichità a oggi, saranno collocati in un nuovo edificio, che nei suoi 11.800 mq di superficie ospiterà anche una caffetteria, spazi commerciali e magazzini per la conservazione delle opere.

La nuova ala, ideata dall'architetto Thomas Phifer, comprenderà un unico livello fuori terra (più un secondo livello interrato per i locali di servizio) e si relazionerà all'edificio preesistente attraverso il  piazzale d'ingresso, punto di transizione tra le due fasi nell'architettura del NCMA. Per consentire il collegamento tra vecchio e nuovo museo sarà impiantato anche un passaggio sotterraneo.

Il progetto di Phifer, presentato ufficialmente la scorsa settimana, ruota intorno al tema della luce: l'illuminazione naturale delle gallerie espositive è l'esigenza che ha prodotto l'elemento più rilevante della struttura, ovvero la copertura che - come mostrano i rendering di progetto - trasforma la parte superiore dell'ampio padiglione sviluppato su un unico piano in uno strato ondulato di pieni e vuoti (i lucernai).

Sempre la luminosità rappresenta il tratto saliente del rivestimento in acciaio inossidabile che si distribuisce come una guaina continua, intervallata da bucature e pareti vetrate. All'interno, gli ambienti definiti da pavimenti in quercia bianca e pareti chiare intonacate, saranno ravvivati dagli scorci sul parco che circonda il museo. Nell'espansione, le gallerie si disporranno intorno all'atrio centrale (1068 mq) - concepito da Phifer come "un percorso che è anche una destinazione" - snodo negli spostamenti da un settore all'altro dell'edificio.

L'intervento, finanziato con 138 milioni di dollari, di cui 52 milioni circa provenienti dallo Stato del North Carolina, prevede anche la conversione dell'edificio preesistente  - opera di Edward Durrell Stone - in un complesso dedicato a mostre temporanee, eventi pubblici e iniziative didattiche, integrato da attrezzature e uffici amministrativi ristrutturati.

I lavori, che determineranno un aumento del 45% della superficie espositiva del NCMA, dovrebbero concludersi, in base a quanto riportato dal magazine online wral.com, alla fine del 2008.

Immagini del progetto (da wral.com)

North Carolina Museum of Art (NCMA - sito ufficiale)

Thomas Phifer and Partners (tphifer.com)

 

pubblicato in data:

Arte inossidabile

Inizieranno a ottobre i lavori di ampliamento del North Carolina Museum of Art, con la realizzazione della nuova ala, rivestita di lucido acciaio satinato.