Trasformazione profonda a Marsiglia

pubblicato il:

L'espansione della sede dell'amministrazione cittadina di Marsiglia è stata premiata con il riconoscimento assegnato come ogni anno dal Gruppo Moniteur: in particolare - come riferisce il sito lemoniteur-expert.com - i nuovi spazi realizzati per integrare il secentesco hôtel de ville hanno ottenuto l'Equerre d'argent, che insieme al Premio per la migliore opera prima costituisce il Premio d'Architettura, ormai giunto alla ventiquattresima edizione.

La giuria, riunitasi lo scorso lunedì 23 ottobre per scegliere i progetti vincitori tra 26 candidati (14 per l'Equerre e 12 per l'opera prima), ha valutato positivamente la "leggerezza" dell'intervento - Actineo (ifabrick.com) non esita a definirlo un progetto invisibile - dovuta al basso impatto in termini di volumetria e alla ricaduta positiva sulla coesione del tessuto urbano.

Il Municipio di Marsiglia ha sede in un palazzo risalente al 1653,  ideato da un ignoto architetto italiano e caratterizzato dalla presenza di due piani collegati da una scala cui si accede (marseille.fr) da un edificio attiguo. Le dimensioni ridotte di questo storico complesso e la carenza di impianti (ad esempio, per la climatizzazione) hanno indotto il sindaco a commissionare ad Hammoutene l'ideazione di un corpo aggiuntivo per ospitare una nuova aula del consiglio, sale riunioni e locali amministrativi; a questo proposito, vale la pena sottolineare che la Squadra d'argento viene assegnata anche al committente dell'opera premiata.

L'architetto ha collocato nel sottosuolo le nuove funzioni, occupando con due livelli una profondità di 10 metri, ottenuti sfruttando, secondo quanto precisa Actineo, la pendenza naturale del terreno. Distribuendo sui piani interrati gli spazi destinati a impiegati e rappresentanti dei cittadini, e creando contesti polivalenti come l'atrio, utilizzabile come luogo d'incontro per assemblee politiche ma anche come area museale per esposizioni temporanee, Hammoutene ha potuto destinare a percorso pedonale le aree degradate e ingombrate dalle auto poste a ridosso dell'hôtel de ville, disegnando una "passeggiata" che si sviluppa complessivamente su 2 ettari e aggiunge un collegamento cruciale fra i diversi settori della città.

L'ampliamento è comunque posto in stretta relazione con l'esterno, attraverso l'ingresso che conduce direttamente dal livello fuori terra alla nuova ala e mediante il patio vetrato da cui attingono luce naturale i nuovi uffici. 

 

Immagini del progetto di espansione del Municipio di Marsiglia (da batiactu.com)

Vedi anche:
Equerre d'argent 2005