Architetti dei Caraibi

 

Sponsorizzati dall'ACSAC (Association of Commonwealth Societies of Architects in the Caribbean), i Premi destinati ad architetti operanti nell'area dei Paesi Caraibici del Commonwealth sono stati assegnati nel corso di una serata di gala svoltasi a Trinidad & Tobago lo scorso 7 ottobre.

Questa prima edizione - come si apprende dal sito ufficiale caribbeanbuildingawards.com - era articolata in sette categorie di premio, corrispondenti ad altrettanti ambiti funzionali. I progetti sono stati suddivisi in civici/istituzionali/religiosi, commerciali/amministrativi/produttivi di grandi dimensioni,commerciali/amministrativi/produttivi di piccole dimensioni, sanitari/sportivi/didattici, residenziali multifamiliari, residenziali monofamiliari, turistici/ricreativi.

Un'ulteriore sezione di tre premi speciali ha messo in evidenza le proposte più riuscite di "Innovazione", "Interni" e "Piccoli progetti".

Elenco dei primi classificati
(dal sito dei Caribbean Building Awards)

 

Edifici civici/istituzionali/religiosi
Centro Nazionale per il Carnevale & il Divertimento
(Trinidad & Tobago, architetti: design collaborative associates limited)

Una struttura da 15.000 posti, intergrata da un museo nazionale, camerini, laboratori d'arte e uffici amministrativi, pensata per ospitare i festeggiamenti del Carnevale, ma anche, in prospettiva, eventi culturali di diverso genere.

 

Edifici commerciali/amministrativi/produttivi di grandi dimensioni
Sede centrale della e-Teck
(evolving Technologies and enterprise development company limited, Trinitad & Tobago, architetti: Reynald Associates Ltd)

La nuova sede della e-Tech rientra nel Tamana Intech  Park, il Parco della Scienza e della Tecnologia di Trinidad & Tobago realizzato nell'area di un ex base aerea militare americana (la più grande dell'emisfero occidentale durante la Seconda Guerra Mondiale). E' stata pensata per ottenere un punteggio "Silver" nella scala di valutazione LEED per le nuove costruzioni. Nell'edificio, costituito da due blocchi, uno a nord e l'altro a sud, collegati da una struttura intermedia, la presenza del verde richiama l'importanza attribuita alla problematica ambientale.

 

Edifici commerciali/amministrativi/produttivi di piccole dimensioni
Centro di Ricerca & Sviluppo Alutech
(Trinidad & Tobago, architetti: Jenifer Smith Architects Ltd)

Si tratta di un innovativo impianto per la produzione di semilavorati in alluminio fuso, inserito nel Tamana Intech Park. Insieme alle attrezzature tecniche incorpora uffici, spazi di servizio per impiegati e ricercatori, un atrio pubblico e un'area di attesa per visitatori.

 

Edifici sanitari/sportivi/didattici
Edificio degli Archivi (presso l'Università delle Indie Occidentali, Jamaica, architetti: Harold Morrison + Robert Woodstock Associates Limited)

L'idea alla base del progetto è quella di costruire una specie di struttura protettiva intorno al nucleo centrale, costituito dal deposito dei materiali di archivio: questo parte più interna dell'edificio poggia su una base rialzata di calcestruzzo rinforzato, collocata su una membrana impermeabile in grado di bloccare l'umidità di risalita. L'edificio "esterno" si identifica invece con una struttura a forma di ombrello con travi e pilastri in tubolare d'acciaio, e la copertura rivestita di metallo resistente alla corrosione.

 

Edifici residenziali multifamiliari
Residenze per studenti
(Trinidad & Tobago, architetti: design collaborative associates limited)

Il progetto comprende 208 residenze per studenti, raggruppate in settori multiblocco, ognuno dotato di attrezzature pensate per integrare la dimensione privata del singolo alloggio.

   

Edifici residenziali monofamiliari
Casa-studio per un artista
(Trinidad, architetti: Jenifer Smith Architects Limited)

La casa, destinata a ospitare la famiglia del committente durante i fine settimana, è stata progettata su un sito esposto agli agenti atmosferici e all'azione della salsedine, che beneficia però di una straordinaria collocazione panoramica. Dal punto di vista dell'organizzazione degli spazi, il settore comprendente le camere da letto è stato isolato tramite un salto di quota rispetto alla zona giorno, in cui ricade anche lo studio dell'artista. Durante i lavori si è scelto di minimizzare l'impatto della costruzione, che è poi andata aventi nel segno del risparmio energetico, con la raccolta dell'acqua piovana e l'impiego di energia solare per l'alimentazione degli impianti della casa.

 

Edifici turistici/ricreativi
Ristrutturazione interna della Queens Hall
(Trinidad & Tobago, architetti: Gillespie + Steel Limited)

L'intervento ha previsto la realizzazione di aree aggiuntive che miglioraressero la fruibilità dell'edificio. Il pianoterra è stato abbassato per aumentare il volume dell'auditorium e migliorare l'acustica. Inoltre, è stata inserita  una struttura in acciaio per sostenere gli impianti di condizionamento dell'aria, le luci, i pannelli acustici e altri sistemi elettrici.

 

Premi speciali

Piccoli progetti
Piattaforma panoramica e rifugio sul lago Boeri (Dominica, Eugene Royer Architects)

Innovazione
Sede centrale della e-Teck (evolving Technologies and enterprise development company limited, Trinitad & Tobago, architetti: Reynald Associates Ltd)

Interni  
Ristrutturazione interna della Queens Hall
(Trinidad & Tobago, architetti: Gillespie + Steel Limited)

 

L'elenco completo dei vincitori e dei secondi classificati nelle diverse categorie è reperibile sul sito ufficiale
www.caribbeanbuildingawards.com/cba/?event=how

 

pubblicato in data: