La legge di Morphosis

pubblicato il:

Il complesso che ospita le aule e gli uffici giudiziari della Wayne Morse Federal Court a Eugene è frutto della mediazione fra la volontà del progettista Thom Mayne, autore dell'opera con il suo studio Morphosis, e le esigenze della committenza - nella fattispecie, il governo federale degli Stati Uniti. La Corte infatti rientra - come evidenzia The Oregonian (oregonlive.com) - nel programma "Design in Excellence", attivo dal 1994, con cui la General Services Administration (GSA), nell'ambito della sua attività volta a rendere più efficienti le agenzie federali, promuove la qualità architettonica degli edifici governativi.

Fin dagli incontri della fase preliminare al progetto, la visione pragmatica della giustizia amministrata - per esigenze di spazio e di interazione tra uffici diversi - all'interno di edifici molto simili ai palazzi della burocrazia, si è confrontata con l'intenzione di Mayne di rimarcare il carattere monumentale della Corte: il commento che, sul sito del Pritzker Prize (pritzkerprize.com) accompagna la galleria di immagini estrapolata dal progetto di Morphosis, riassume bene l'idea di un edificio che "Storicamente,..., insieme al Municipio, costituiva il cuore dell'America fatta di piccole città".

La struttura, che secondo gsa.gov verrà inaugurata venerdì prossimo, incorpora quindi sia le aule (sei) sia i serivizi di supporto al lavoro dei giudici, e li ripartisce in ambiti comunicanti, ma distinti: rispettivamente, i tre corpi ricoperti da un rivestimento continuo in acciaio e lo spesso plinto a doppia altezza, vetrato, da cui i corpi stessi sembrano originarsi. Il punto di contatto tra i due contesti è rappresentato dall'atrio e dai collegamenti verticali - scala e acensori con pareti semi-trasparenti.

Nella versione definitiva del complesso, esteso su una superficie di oltre 79.000 mq e costato 76 milioni di dollari, non sono state realizzate alcune delle ipotesi progettuali (therealoregon.com) più care a Mayne e ai suoi collaboratori: l'incisione sul rivestimento metallico esterno dei primi dieci emendamenti della Costituzione degli Stati Uniti; il collegamento diretto con il centro della città tramite un ponte pedonale; la grande vasca riempita d'acqua, da cui sarebbero duvuti sorgere i tre elementi contenti le aule di giustizia. 

Immagini del progetto (da pritzkerprice.com): 1 | 2 | 3 | 4

Galleria di foto (da pbase.com): 1 | 2 | 3

Altra foto (da therealoregon.com)