Peghin e Zoagli. Restauro delle torri aragonesi ad Alghero (SS)

La qualità emergente/architetture recenti in Sardegna

L'Istituto Nazionale di Architettura, sezione Sardegna, prosegue con la scheda 03/07, dedicata al Restauro delle torri aragonesi ad Alghero - sistemazione degli ingressi di Peghin e Zoagli, l'aggiornamento della pubblicazione on-line del Registro della Qualità Emergente, un progetto pluriennale di censimento e schedatura di architetture di qualità realizzate in Sardegna a partire dall'anno 2000.

 

Scarica la scheda (formato PDF)

Il progetto si articola in una serie di interventi progressivi tali da rendere le torri uno spazio espositivo per l'Arte Contemporanea, collegato con gli altri luoghi di produzione dell'arte in Sardegna attraverso una rete organizzativa di progetti virtuali o programmi espositivi itineranti ed un sistema informativo integrato. Il progetto ha posto la massima attenzione al tema dell'accessibilità, con l'obiettivo, data la delicatezza dei siti, di evitare qualsiasi dispositivo meccanico che potesse introdurre un elemento di forte impatto visivo e costituire un interferenza rispetto alla percezione dei manufatti storici.

Giorgio Peghin (Sassari 1965), architetto, svolge attività di didattica nella Facoltà di Architettura dell'Università di Cagliari. Dal 2002 è redattore della rivista Parametro. Emilio Zoagli (Alghero 1939), architetto, svolge attività professionale nel campo dell'urbanistica e dell'architettura 

 


Chi fosse interessato a sottoporre al comitato scientifico opere realizzate in Sardegna dopo il 2000 può inviare la documentazione, formata da almeno 4 immagini fotografiche, da almeno una pianta e una sezione (tutto in formato JPEG 10x15cm 200 DPI), dai dati essenziali del progetto e dell'autore (o degli autori) all'indirizzo inarch.registroqualita@gmail.com

Ulteriori informazioni sul progetto "Qualità emergente/architetture recenti in Sardegna" e sulle attività dell'IN/ARCH SARDEGNA sono reperibili nel sito web www.inarchsardegna.it

pubblicato in data: