Nel Parco dei Musei

Mercoledì 2 maggio - come riferisce l'edizione online del Miami Herald - la giuria del concorso per la nuova sede del Museo della Scienza di Miami ha concluso il lavoro di valutazione delle proposte dei finalisti nei due rami della competizione. Per quanto riguarda la progettazione architettonica, i londinesi Grimshaw Architects si sono classificati primi, davanti a Zaha Hadid e Steven Holl, in una rosa che comprendeva anche Polshek Partnership e Wilkinson Eyre.
Tra gli studi in lizza per l'affidamento del progetto esecutivo, invece, hanno prevalso Rodriguez e Quiroga, preferiti a  Burns & McDonnell e Leo A. Daly.

L'edificio di Grimshaw sorgerà  (hispanicprwire.com) nell'area denominata Museum Park, un grande settore di verde urbano che, accanto a giardini, vasche e fontane, accoglierà anche il MAM (Miami Art Museum) di Herzog & de Meuron, previsto per il 2010. In effetti, data la vicinanza - anche temporale - tra i due musei, è in programma la realizzazione di un piazzale d'ingresso comune (miamiherald.com) e di un parcheggio sotterraneo.

L'intervento per la costruzione del nuovo Miami Science Museum, che si insedierà su un lotto di 1,6 ettari con una superficie totale impegnata di circa 18.600 mq, quadruplicherà gli spazi per esposizioni, conferenze e attività didattiche. Il Planetarium, l'Osservatorio e il "Wildlife Center", presenti anche nell'attuale sede, avranno collocazioni più vantaggiose (ai livelli più alti) e una più moderna strumentazione.

Tra le novità, spicca un grande acquario esteso su tre piani e, in generale, la decisione di aderire agli standard LEED di efficienza energetica e valorizzazione delle risorse ambientali.   

Immagini del "Museum Park Miami" (dal sito di Cooper, Robertson & Partners - cooperrobertson.com)

Sito del Miami Museum of Science & Planetarium

 

pubblicato in data: