Perra & Loche, Centro visite "Parco dei suoni", Sinis (OR)

scheda 05/07 registro "Qualità emergente in Sardegna"

 

L'Istituto Nazionale di Architettura, sezione Sardegna, prosegue con la scheda 05/07, dedicata al Centro visite del "Parco dei suoni", nelle cave di arenaria dismesse del Sinis (OR) di  Pierpaolo Perra e Alberto Loche, l'aggiornamento della pubblicazione on-line del Registro della Qualità Emergente.

Il Registro della Qualità Emergente è un progetto pluriennale di censimento e schedatura di architetture di qualità realizzate in Sardegna a partire dall'anno 2000.

 

 

 

 

 

 

 

Scarica la scheda (formato PDF)

Il recupero delle cave di arenaria dismesse di nella provincia di Oristano, persegue, sul piano culturale, un "riscatto" di questo sito, una riappropriazione e sublimazione dei suoi spazi. Dalla condizione precedente di degrado, di discarica, si passa a quella dell'espressione, attraverso i suoni, lamusica e le arti figurative. Il parco è frutto di una molteplicità di livelli progettuali che s'intersecano, coniugando esigenze solo apparentemente alternative: la tutela dell'ambiente e la eco compatibilità, l'espressione artistica, il rispetto per i processi naturali e l'applicazione di tecnologie sofisticate. Le scelte progettuali relative ai contenuti, al disegno, ai materiali e alle tecnologie sono state indirizzate a consolidare l'immagine delle cave e a combinare i caratteri dell'ambiente naturale con quelli estetico-compositivi e ludico-creativi. 

Pierpaolo Perra (Oristano 1961), architetto, si laurea nel 1987 presso la Facoltà di Architettura di Firenze. Nell'ambito della sua attività professionale, realizza vari progetti in provincia di Oristano. Partecipa a vari concorsi, risultando vincitore del concorso per la sistemazione dell'Emiciclo Garibaldi a Sassari, per un cinema-teatro nell'area ex ENELaMarrubiu (OR) e per il "parcodellecave" a Cagliari. Partecipa inoltre a mostre, convegni e seminari nell'ambito della progettazione architettonica e della promozione e valorizzazione delle risorse ambientali.

Alberto Loche (Riola sardo 1966), architetto, si laurea presso la Facoltà di Architettura di Firenze nel 1997. Attualmente, si occupa di progettazione urbana, di recupero e riqualificazione dei centri storici, partecipa a concorsi di progettazione e cura mostre e convegni nell'ambito della progettazione architettonica e della valorizzazione delle risorse culturali e ambientali. Co-autore e curatore di varie pubblicazioni scientifiche e divulgative, da alcuni anni organizza le manifestazioni ASUNIFILMFESTIVAL - cinema nelle terre di confine - e Parole e visioni intorno al viaggio, manifestazione legata al progetto di creazione di un Distretto Culturale nell'Alta Marmilla. 

 


Chi fosse interessato a sottoporre al comitato scientifico opere realizzate in Sardegna dopo il 2000 può inviare la documentazione, formata da almeno 4 immagini fotografiche, da almeno una pianta e una sezione (tutto in formato JPEG 10x15cm 200 DPI), dai dati essenziali del progetto e dell'autore (o degli autori) all'indirizzo inarch.registroqualita@gmail.com

Ulteriori informazioni sul progetto "Qualità emergente/architetture recenti in Sardegna" e sulle attività dell'IN/ARCH SARDEGNA sono reperibili nel sito web www.inarchsardegna.it

pubblicato in data: