Studio Progetto, Museo Archeologico di Palazzo Zapata, Barumini

scheda 08/07 registro "Qualità emergente in Sardegna"

pubblicato il:

L'Istituto Nazionale di Architettura, sezione Sardegna, prosegue l'aggiornamento della pubblicazione on-line del Registro della Qualità Emergente e dedica l'ottava scheda al Museo Archeologico di Palazzo Zapata, Barumini di Studio Progetto srl 

Il museo archeologico, storico ed etnografico di Barumini nasce all'interno di un' eccezionale testimonianza storica e archeologica: il Palazzo Zapata di Barumini.

L'allestimento museale è stato realizzato mediante l'inserzione di una terza architettura, contemporanea, che si incunea tra quella nuragica e quella "rinascimentale" sovrastante. E' una lunga passerella che si snoda nei diversi ambienti. Ad essa sono connesse per sospensione ovvero giustapposte delle vetrine nelle quali sono esposti, in condizioni ideali di conservazione, i reperti archeologici mobili. 

L'intradosso della passerella supporta i proiettori che illuminano gli edifici nuragici; i parapetti della passerella sono realizzati con cristalli di sicurezza (vetro strutturale), dello spessore di mm 30.

Un solaio trasparente (realizzato con vetri strutturali di sicurezza dello spessore di mm 40) consente, al tempo stesso, di osservare le esposizioni all'interno delle vetrine e la realtà archeologica che si trova sotto i piedi dei visitatori.

Pietro Reali è nato a Roma nel 1953, dove si è laureato nel 1981 in architettura, relatore il Prof. Franco Minissi. Dal 1981 svolge attività di progettazione come libero professionista; i suoi prinicipali progetti sono il museo archeologico nuragico, storico ed etnografico di Barumini, i nuovi Comandi Provinciali dei VV.f. di Terni e di Foggia (in fase di apertura cantiere). Dal 1991 è direttore tecnico della società di ingegneria Studio Progetto S.r.l. Dal 2000 è Presidente dell'Interclub Italia dell'I.A.A. (International Academy of Architecture), O.N.G. Unesco. Dal 2002 è regolarmente invitato alla facoltà di Architettura e di Ingegneria dell'Università di Roma "La Sapienza" per dei cicli di lezioni riguardanti l'organizzazione del progetto e del cantiere di restauro architettonico con presentazione delle proprie realizzazioni professionali. Nel 2006 il Consiglio Accademico IAA gli ha conferito all'unanimità il titolo di "IAA Professor".

Scarica la scheda (formato PDF)

 


Il Registro della Qualità Emergente è un progetto pluriennale di censimento e schedatura di architetture di qualità realizzate in Sardegna a partire dall'anno 2000. Chi fosse interessato a sottoporre al comitato scientifico opere realizzate in Sardegna dopo il 2000 può inviare la documentazione, formata da almeno 4 immagini fotografiche, da almeno una pianta e una sezione (tutto in formato JPEG 10x15cm 200 DPI), dai dati essenziali del progetto e dell'autore (o degli autori) all'indirizzo inarch.registroqualita@gmail.com

Ulteriori informazioni sul progetto "Qualità emergente/architetture recenti in Sardegna" e sulle attività dell'IN/ARCH SARDEGNA sono reperibili nel sito web www.inarchsardegna.it